Policy Brief

Demografia imprenditoriale e tessuto produttivo in Italia

February, 2018

Ferri Valentina , Ricci Andrea , Sacchi Stefano

Lo studio evidenzia che le imprese guidate da un imprenditore o da un manager laureato hanno una maggiore propensione ad assumere personale altamente qualificato, nonché femminile.

La dinamica dell'occupazione indipendente e del lavoro subordinato

November, 2017

Centra Marco , Gualtieri Valentina

In Italia negli ultimi dieci anni in flessione costante tutte le forme di lavoro indipendente ad eccezione dei professionisti. Dal 2014 l'aumento del numero di occupati è dovuto esclusivamente all'occupazione dipendente, cresciuta di 834mila unità. Crescono i tassi di conversione dei rapporti di collaborazione verso il lavoro subordinato, sia a termine che a tempo indeterminato.

Rischio di perdita dell'impiego. Gli italiani favorevoli a nuove forma di tutela.

August, 2017

Mandrone Emiliano

Consenso per i nuovi schemi di assicurazione dal rischio di perdita dell’impiego. Un mondo del lavoro che cambia continuamente ha bisogno di nuove forme di tutela. Interessante è la proposta del ministro dell’Economia Padoan riguardo un’assicurazione europea contro la disoccupazione. L’Inapp ha inserito nell’indagine Plus 2016 un quesito specifico per capire come potrebbe essere accolta un’idea di questo tipo.

Esiti dell'istruzione terziaria sul mercato del lavoro

September, 2017

Centra Marco , Ricci Andrea

Negli ultimi anni si è diffusa in Italia la convinzione secondo cui, ai fini dell’ingresso nel mondo del lavoro, “studiare non serve”, e in particolare non serve laurearsi: eppure la ricerca dell’Inapp dimostra il contrario. L’investimento in istruzione migliora infatti le prospettive occupazionali dei giovani (20-34 anni) in ingresso nel mercato del lavoro, e questo è vero a prescindere dall’ambito disciplinare del titolo di studio.

Cambiamento tecnologico, mansioni e occupazione

November, 2017

Quaranta Roberto , Gualtieri Valentina , Guarascio Dario

Tra il 2011 e il 2016 le professioni che sono cresciute maggiormente sono riconducibili ad attività caratterizzate da elevata intensità tecnologica e innovazione organizzativa. Addetti al marketing, tecnici della produzione, progettisti di software sono alcuni dei mestieri più richiesti dal mercato. Mostrano invece una decrescita le professioni riconducibili ad attività a bassa intensità tecnologica.

Il punto su donne e lavoro

March, 2018

Canal Tiziana , Gualtieri Valentina

Nel 2017 il mercato del lavoro italiano ha registrato un record storico nel tasso d’occupazione femminile: il 49,1% delle donne 15-64enni era occupato nel terzo trimestre 2017. Partiamo da tale risultato per offrire un quadro su alcuni aspetti, che tendono a caratterizzare la componente femminile nel mercato del lavoro, comparando uomini e donne nel periodo 2008-2016