INAPP ospita il G7 Future of Work Forum

In allegato: 
Al via il confronto sull’impatto tecnologico nel mercato del lavoro

Roma, 15 dicembre 2017 - Approcci e metodologie per prevedere l’impatto del cambiamento tecnologico sul mondo del lavoro, nuove forme di lavoro in piattaforma, invecchiamento, politiche attive per l’occupazione, cooperazione intergovernativa: questi i principali temi che hanno guidato la discussione nell'incontro di avvio del Forum G7 “Lavoro che Cambia”, il forum nato su iniziativa del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti in occasione del G7 del lavoro di Venaria Reale dello scorso settembre.

Ospitato dall’INAPP, l’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, l’incontro è stato organizzato nell’ambito della Presidenza Italiana del G7 e ha visto la partecipazione dei diversi rappresentanti dei Governi dei sette paesi. Le delegazioni di Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti d’America sotto la Presidenza Italiana con il sostegno di OCSE, ILO e Unione europea, hanno avviato un proficuo dibattito in merito a strategie e best practice su opportunità e sfide del lavoro che cambia. Ad INAPP ed OCSE il compito di supportare il buon lavoro del Forum.

L’incontro di oggi segna l’avvio della costruzione della piattaforma web per la condivisione tra gli Stati membri del G7 delle basi di dati, metodologie, strumenti, misure, strategie e migliori pratiche per esplorare il potenziale della cooperazione tra Stati membri del G7 di fronte alle sfide delle nuove forme di lavoro. L’Ocse, che ha la responsabilità di mettere a punto e aggiornare l’infrastruttura tecnologica, ha presentato la propria proposta su cui le delegazioni hanno aperto un proficuo dibattito in merito ai contenuti e alla manutenzione, alle modalità e gradi di apertura ai contributi di esperti, istituzioni, parti interessate e parti sociali.

L'Italia ha avviato la discussione tematica, in cui le delegazioni hanno potuto commentare e illustrare la loro esperienza nazionale, con la presentazione del Presidente Stefano Sacchi sugli strumenti di previsione dell'impatto del cambiamento tecnologico sul mondo del lavoro, assieme a quella del Direttore della Direzione Occupazione Stefano Scarpetta dell'OCSE, seguite da quelle sui temi legati all’invecchiamento di Pietro Checcucci, ricercatore Inapp e Sergio Iavicoli, INAIL e sulle piattaforme digitali del ricercatore Dario Guarascio dell’Inapp. Il Presidente dell’Anpal Maurizio Del Conte ha presentato i risultati della riunione di follow-up del G7 sulle politiche attive del mercato del lavoro.

La chiusura dei lavori è stata infine l’occasione per anticipare il passaggio di testimone alla guida del G7 con la presentazione della Presidenza canadese alla quale il Consigliere Diplomatico del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Amedeo Trambajolo ha rivolto i migliori auguri ed il pieno sostegno a nome del Governo italiano in continuità con i risultati raggiunti ed il lavoro impostato dalla Presidenza italiana.

All’incontro hanno preso parte:  Gail MITCHELL, Director General, Strategy and Intergovernmental Relations Directorate Strategic & Service Policy Branch - Employment and Social Development Canada;     Veronique DEMERS, Manager, International Relations, Strategic & Service Policy Branch - Employment and Social Development Canada; Marie Claire CARRERE-GEE, Présidente du Conseil d’Orientation pour l’Emploi (Francia); Michael SCHÖNSTEIN, Federal Ministry of Labour and Social Affairs International Employment and Social Policies, Twinning (Germania); Kiichiro YOSHIMURA Director, International Labour and Cooperation Office, International Affairs Division, Minister's Secretariat, Ministry of Health, Labour and Welfare (Giappone); Phil MARTIN, Deputy Director, Labour Market Interventions Strategy Division Department for Work and Pensions, Strategy Policy and Analysis Group (Regno Unito); Claudia CALDERON, U.S. Department of Labor. Bureau of International Labor Affairs (USA); Stefan OLSSON, Director, European Commission, DG EMPL; Gyula CSEREY, European Commission, DG EMPL (Unione europea); Gianni ROSAS, Director of the  ILO Office for Italy and San Marino (ILO); Stefano SCARPETTA, Director of the Directorate for Employment, Labour; Alessandro GOGLIO, Directorate for Employment, Labour (OCSE).

La delegazione italiana, guidata da Amedeo TRAMBAJOLO, Consigliere Diplomatico del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, e ospitata da Stefano SACCHI, Presidente dell’INAPP, che ha presieduto i lavori, era composta inoltre da Paola NICASTRO, Direttore Generale INAPP, Pietro CHECCUCCI, Ricercatore INAPP, Massimiliano DEIDDA, Ricercatore INAPP, Dario GUARASCIO, Ricercatore INAPP, Sergio IAVICOLI, INAIL, Maurizio DEL CONTE, Presidente ANPAL, Tiziana LANG, ANPAL, Fatima SCANNAPIECO, ANPAL Servizi, Alessandro VACCARI, ANPAL Servizi, Silvia GUARRIELLO, ANPAL Servizi.

 

Per informazioni

Portavoce del Presidente

Silvia Zingaropoli

3386433237

Ufficio Stampa

Claudio Bensi - Valeria Cioccolo

06-85447059 – 3383893383

stampa@inapp.org

Galleria: