Il sito Professioni e Fabbisogni

Comprendere e prevedere quali saranno nel prossimo futuro le tendenze e i cambiamenti della forza lavoro in Italia costituisce ad oggi la chiave per incidere su temi strategici quali l’accesso e la permanenza degli individui nel mercato del lavoro e la progettazione di efficaci interventi formativi. Una strada utile per approdare a questi risultati è rappresentata dagli studi sulle professioni e sui fabbisogni (per es. di competenze), da molti anni denominatore comune di numerose attività di ricerca dell’INAPP

Il sistema informativo (sito professionioccupazione.isfol.it), abitualmente accessibile da questa sezione del portale, è stato progettato, realizzato e implementato nel corso degli anni da INAPP, in stretta collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e con ANPAL, con l’obiettivo di creare un Sistema nazionale di osservazione permanente delle professioni e dei relativi fabbisogni. Il sito mette in comunicazione il sistema economico-produttivo e il vasto mondo dell’education, al fine di definire mirate ed efficaci politiche del lavoro e della formazione.

La versione attuale del sito è ora in manutenzione, sarà di nuovo on line appena possibile.

INAPP, nel frattempo, intende dare continuità al servizio informativo ben conosciuto e finora costantemente utilizzato da operatori pubblici e privati del mondo della formazione e del mondo del lavoro, studenti, famiglie, cittadini.

Per tale motivo, pertanto, in questo spazio saranno intanto consultabili notizie, dati e grafici provenienti dal ricco bacino informativo del portale professionioccupazione.isfol.it

Tutte le informazioni sono prodotte direttamente dall’INAPP con indagini nazionali ricorrenti che hanno l’obiettivo di cogliere l’evoluzione del contenuto del lavoro delle professioni mediante migliaia di interviste condotte con lavoratori occupati, imprenditori e responsabili delle risorse umane, esperti di settori economici. Le risposte sono in parte misurate su scale di importanza e di complessità.

I lavoratori rispondono alle interviste condotte da INAPP specificando quali sono le attività che svolgono quotidianamente e indicano quali sono le conoscenze, le competenze, i valori e gli stili di azione più importanti per il loro lavoro (fonte: ICP - Indagine campionaria sulle professioni).

Gli imprenditori e i responsabili delle risorse umane sottolineano quali sono i fabbisogni della forza lavoro occupata, con particolare riferimento a conoscenze e competenze, da aggiornare nel breve termine con specifiche attività formative (fonte: PEC – Indagine professioni e competenze nelle imprese).

Gli esperti di vari settori economici e delle parti sociali indicano invece quali saranno le traiettorie del cambiamento nel medio termine, rispetto a figure professionali coinvolte, compiti nuovi e da innovare, nuove competenze da sviluppare (fonte: Anticipazione dei fabbisogni professionali).