Presentazioni

Platform workers in Italy: an empirical exploration on worker-level data

Ottobre, 2019

Cirillo, Valeria ; Guarascio, Dario ; Scicchitano, Sergio

This presentation aims at providing empirical evidences over a range of issues related to the labour markets generated by the digital platforms and to people working in there. Particularly worthy of interest, the following issues: the share of those working for a digital platform; the distribution of platform work in terms of gender, age and educational status; the evantual “pension gap” between platform workers and non-platform workers in terms of years of contributions.

The labour market changes and non-standard workers in Italy: evidences from administrative data

Ottobre, 2019

Brunetti, Irene ; Ricci, Andrea

Based upon data coming from INPS administrative archives and from INAPP PLUS (Participation, Labour, Unemployment, Survey), this presentation provides some elements to analise the evolution and the characteristics of non-standard workers and selfemployed in Italy, also on the light of the deep changes undergone by the labour world as a result of the globalization and the rapid developments in technologies.

I mercati digitali del lavoro. Lavoratori delle piattaforme. Evidenze su dati INAPP-PLUS

Settembre, 2019

Nicastro, Paola

Presentazione tenuta da Paola Nicastro, Direttore Generale dell’Inapp, nel corso dell’audizione alla Commissione Lavoro della Camera dei deputati sui gig workers. I dati fanno riferimento all'indagine Inapp PLUS (Participation, Labour, Unemployment, Survey); basata su un campione di 45mila individui residenti in Italia fra i 18 e 74 anni, l'indagine rappresenta la prima mappatura della gig economy, un modello molto eterogeneo, difficile da tracciare, basato sull’esternalizzazione delle mansioni ma che ha un trend occupazionale crescente.

Higher educated, lower paid: The fixed term wage penalty among graduates (Presentazione)

Settembre, 2019

Brunetti, Irene ; Cirillo, Valeria ; Ferri, Valentina

Is there a wage penalty between temporary and permanent higher educated workers? To which extent does this wage penalty vary between high-paid and low-paid jobs? This study contributes to provide an answer to these questions by taking advantage of data on job placement of graduates drawn from the Inserimento Professionale dei Laureati (2015), a survey conducted by the National Institute of Statistics (Istat).

Professioni e servizi sociali nel welfare in mutamento. La prospettiva del terzo settore

Settembre, 2019

Natoli, Gabriella ; Santanicchia, Marta

Obiettivo del paper è quello di collocare la riflessione sulle professioni sociali nel quadro dei mutamenti intervenuti nel sistema di welfare italiano, con particolare attenzione all’evoluzione dell’offerta di servizi sociali e al segmento del terzo settore impegnato in tale ambito. Le caratteristiche del terzo settore provider di servizi sociali sono qui ricostruite grazie ai risultati di una rilevazione Inapp effettuata nel 2017, dedicata ai servizi sociali forniti dagli enti non profit, che ha indagato anche la dimensione delle risorse umane sotto il profilo della presenza di risorse professionali qualificate nel sociale.

L’accesso al lavoro delle nuove generazioni di italiani

Settembre, 2019

Ferritti, Monya

Indagine qualitativa sui percorsi di inserimento lavorativo dei giovani di seconda generazione, a dicembre 2015. Le traiettorie di istruzione e formazione, i canali di ingresso nel mercato del lavoro dei ragazzi con background migratorio

Agricoltura sociale: un laboratorio di innovazione per le persone con disabilità

Settembre, 2019

Pavoncello, Daniela

Presentazione dei risultati dell'indagine "Farming for healt: l'Agricoltura Sociale come opportunità per l'inclusione sociale delle persone con disabilità". L'indagine quali-quantitativa, presentata in questo rapporto, ha come oggetto quello di analizzare le pratiche di Agricoltura Sociale (AS) realizzate a livello nazionale ed europeo per favorire la partecipazione attiva e l'inclusione sociale delle persone con disabilità, partendo da una ricognizione delle esperienze più significative.

Percorsi di analisi dei processi di implementazione delle politiche di contrasto alla povertà: il Reddito di Inclusione nelle Regioni italiane (Presentazione)

Settembre, 2019

Ancora, Anna

Presentazione relativa all'omonimo paper sull'indagine riguardante il ReI. In particolare, il documento evidenzia: le principali misure contro la povertà adottate in Italia; la necessità di valutare l’impatto delle misure impiegate; la presentazione dell'indagine Inapp.

Innovazione tecnologica e over 50. Quale futuro? Il caso del polo dell’occhialeria di Belluno (Presentazione)

Settembre, 2019

Aversa, Maria Luisa ; Checcucci, Pietro ; Iadevaia, Valeria

Presentazione relativa all'omonimo paper. Introduzione sull'innovazione tecnologica 4.0 e i derivanti cambiamenti sul mercato del lavoro e sui lavoratori over 50; distretti e Industria 4.0., con particolare riferimento al caso dell’occhialeria di Belluno; i risultati dello studio di caso: le conclusioni generali.

From the basic income experiment in Finland to the evaluation of RDC in Italy

Settembre, 2019

Bergamante, Francesca ; De Minicis, Massimo

Il documento, nel tentativo di mettere a punto una teoria di valutazione per il Reddito di cittadinanza in Italia, descrive il modello del reddito di base in Finlandia, confrontando entrambi i modelli ne delinea le connessioni.

La sottoccupazione tecnologica nell’automazione dei processi di produzione: un’analisi storica e sociale

Settembre, 2019

De Minicis, Massimo

La crescita di un ciclo produttivo digitalizzato coordinato e organizzato dalle macchine sta riducendo l’impiego di forza lavoro umana e producendo lavori a più alti livelli di specializzazione e competenze? Il documento presenta una un approfondimento di questi interrogativi.

La collaborazione tra professionisti e operatori sociali nelle politiche di contrasto alla povertà: il ruolo dell’equipe multidisciplinare

Settembre, 2019

D'Emilione, Matteo ; Giuliano, Giovanna

Si discute di: equipe come ‘soggetto in divenire’ e non come elemento dato /fisso; l’equipe nei provvedimenti normativi per il contrasto alla povertà; il punto di vista dei relatori sul tema equipe/integrazione tra servizi (macro e micro); le cosiddette questioni aperte, accompagnate da proposte di ricerca/analisi.

Gli investimenti in early childhood education: il caso italiano (Presentazione)

Settembre, 2019

Marucci, Marco ; Rosiello, Alessia

Presentazione dell'indagine sulla ECEC (Early Childhood Education and Care): contesto e obiettivi di ricerca; quadro teorico di riferimento; la normativa italiana e il “Sistema integrato di educazione e istruzione da 0 a 6 anni”; la ripartizione dei fondi VS fabbisogno di asili nido; suggerimenti di policy.

Il caso del polo dell’occhialeria di Belluno tra innovazione tecnologica e invecchiamento della forza lavoro

Settembre, 2019

Aversa, Maria Luisa ; Iadevaia, Valeria

Viene approfondita la relazione tra l’occupabilità dei lavoratori over 50 e l’innovazione tecnologica in ambito manifatturiero, attraverso alcune interviste, realizzate nel Polo dell’occhialeria di Belluno, che hanno coinvolto imprese e stakeholder locali.

Origine sociale e transizioni di condizioni dei giovani Neet italiani

Settembre, 2019

di Padova, Pasquale ; Nerli Ballati, Enrico

Presentazione dell'indagine sull'origine sociale, le traiettorie occupazionali e uscita dalla condizione Neet. sono stati utilizzati i dati 2015-2017 della Rilevazione continua sulle forze di lavoro (Rcfl)

Modelli e approcci territoriali per lo sviluppo delle competenze e del valore del lavoro nella quarta rivoluzione industriale

Settembre, 2019

Resce, Massimo ; Iadevaia, Valeria

Vengono presentati i risultati di una ricerca qualitativa volta ad analizzare i mercati del lavoro e i sistemi produttivi locali per comprendere meglio le trasformazioni in atto determinate dal fenomeno ormai individuato con l’etichetta “Industria 4.0”.

Welfare capitalistico finanziario e la strana non morte della traiettoria neoliberista

Settembre, 2019

De Minicis, Massimo

Il documento intende ragionare su come l'affermazione dell’ethos neoliberale abbia avuto ripercussioni anche sui sistemi di sicurezza sociale, ripercussioni che potrebbero aver riguardato anche la natura dell’indebitamento privato familiare, determinandone una costante crescita.

Le forme del precariato e l’ethos populista

Settembre, 2019

De Minicis, Massimo

Cosa è realmente il populismo e come si accresce il suo consenso sullo spettro sociale? Quali sono i tratti che ne distinguono più o meno la sua essenza? Per rispondere a queste domande il documento propone percorsi di analisi e studio integrando prioritariamente le suggestioni teoriche di Ernesto Laclau e Guy Standing di analisi della natura del concetto di populismo e delle forme sociali/economiche che ne hanno garantito l’ascesa.

Is firm traininig associated with a lower use of atypical contracts? Evidence from Italian firms

Settembre, 2019

Brunetti, Irene ; Raitano, Michele ; Ferri, Valentina

Facendo uso di un dataset innovativo, ricostruito incrociando le cross-section 2010 e 2015 dell’indagine Rilevazione Imprese e Lavoro (RIL) dell’INAPP con numerose banche dati di tipo amministrativo relative sia alle imprese che ai lavoratori (di fonte ASIA imprese, ASIA occupazione, AIDA e Comunicazioni Obbligatorie – SISCO), in questo lavoro si studia la relazione tra la formazione fornita dall’impresa e l’uso di flessibilità contrattuale da parte delle imprese controllando per numerose caratteristiche di impresa, fra cui la presenza di sindacato e l’attività innovativa.

Immigrants and labour productivity: firms evidence from Italy (Presentazione)

Settembre, 2019

Vittori, Claudia ; Ricci, Andrea ; Ferri, Valentina

The recent positive immigration trend, that has characterized Europe over the last three decades, has generated an ongoing debate on the role played by immigrants on many aspects of the labour markets. We fill a gap in the literature by offering the first evidence for Italy, on the relationship between immigration from extra EU and labour productivity. We take advantage of a rich and unique firm level data from the Rilevazione Imprese e Lavoro (RIL) conducted by Inapp in 2007, 2010 and 2015 on a representative sample of Italian firms.

Internal Labour Market Segmentation and Firms’ dynamics

Settembre, 2019

Cirillo, Valeria ; Raitano, Michele ; Ricci, Andrea

La presentazione illustra i risultati a partire dalla pubblicazione “La dinamica della produttività del lavoro e dei salari in Italia: il ruolo della dispersione del lavoro within-firm”. Si analizza la relazione che lega la distribuzione del lavoro all’interno delle imprese, definita come dispersione delle giornate lavorate in un anno da ciascun lavoratore, e la dinamica della produttività e dei salari (dati periodo 2009-2016).

Industry 4.0. Autonomy and control at work: the Italian case

Settembre, 2019

Bergamante, Francesca ; Canal, Tiziana ; Marucci, Marco

Il paper analizza le dimensioni del controllo e dell’autonomia sul lavoro in rapporto ai cambiamenti prodotti dall’introduzione della tecnologia utilizzando i dati delle ultime tre indagini INAPP sulla Qualità del lavoro (2006, 2010, 2015).

The dark side of the moon. Generative mechanisms and perverse effects in the implementation of Italian poverty reduction policies (presentation)

Settembre, 2019

Luisi, Daniela ; D'Emilione, Matteo

In recent years, also due to the economic crisis, the fight against poverty has finally entered the Italian political agenda. Several measures, at first experimental and then extended in a structural manner to the whole country followed one another in a short period of time, generating at the same time expectations and ‘bottlenecks’. The social services system has been and will continue to be a key player in this process. Our contribution, based on qualitative research work developed over the last few years, aims to develop an analysis of the implementation of three measures using the ‘street-level bureaucracy’ approach. The focus of the analysis is to identify the ‘double-face’ of social workers: as agents of change and as passive recipients, coping with the constant changes actuated by policy makers.

Care Of The Elderly. Aging and New Demands for the Development of Care Work in Italy

Luglio, 2019

Fefe, Roberta

Presentato alla "6th Conference of the Regulating for Decent Work Network", nell’ambito della sessione “Regulating Care Work in a Global Context”, il contributo esplora il rapporto fra peculiarità dell’invecchiamento demografico, trasformazione dei modelli familiari e specificità di genere nel rapporto cura-lavoro e sviluppo della domanda di professioni e servizi per invecchiamento e non autosufficienza, nel contesto italiano.

Incentivi al lavoro a tempo indeterminato e contratto a tutele crescenti. Valutazione dell'impatto sulle cessazioni di rapporto di lavoro

Giugno, 2019

Centra, Marco

Nel biennio 2015-2016 le rispettive leggi di stabilità hanno reso disponibili incentivi alle assunzioni nel lavoro a tempo indeterminato. Nel marzo 2015 è stato inoltre introdotto, nell’ambito delle riforme del mercato del lavoro volute dal Jobs Act, il c.d. contratto a tutele crescenti, a parziale riordino delle tutele sul licenziamento nel lavoro subordinato. In questo ambito, le attività di analisi dell'Inapp hanno prodotto due studi valutativi: quello cui la presentazione fa riferimento è finalizzato a verificare se gli incentivi abbiano avuto un impatto anche sulle cessazioni di rapporti di lavoro a tempo indeterminato, vale a dire se i rapporti avviati grazie agli incentivi mostrino una probabilità di cessazione significativamente diversa.

Incentivi al lavoro a tempo indeterminato e contratto a tutele crescenti. Una stima dell’impatto sulle nuove assunzioni nel 2015 e nel 2016

Giugno, 2019

Centra, Marco ; Gualtieri, Valentina

Nel biennio 2015-2016 le rispettive leggi di stabilità hanno reso disponibili incentivi alle assunzioni nel lavoro a tempo indeterminato. Nel marzo 2015 è stato inoltre introdotto, nell’ambito delle riforme del mercato del lavoro volute dal Jobs Act, il c.d. contratto a tutele crescenti, a parziale riordino delle tutele sul licenziamento nel lavoro subordinato. In questo ambito le attività di analisi dell'Inapp hanno prodotto due studi valutativi: quello cui fa riferimento la presentazione è finalizzato a stimare quanta parte dell’occupazione a tempo indeterminato avviata nel 2015 e 2016 è legata agli incentivi al lavoro a tempo indeterminato e all’introduzione del contratto a tutele crescenti.

L'effetto del mismatch e del routine bias technical change sul rischio di disoccupazione in Italia

Giugno, 2019

Esposito, Piero ; Scicchitano, Sergio

Il progresso tecnologico ha indotto cambiamenti sostanziali nella struttura dell'occupazione, determinando una crescente obsolescenza delle competenze, con un disallineamento tra competenze e compiti. Di conseguenza, una delle sfide più importanti per i policy makers nell'attuale era digitale è comprendere la natura e le conseguenze del mismatch e adottare politiche mirate. Di qui la necessità di studiare il ruolo dello skill-mismatch e del progresso tecnologico Routine Bias (RBTC) sul rischio di disoccupazione in Italia. Le analisi empiriche utilizzano la componente panel dell’ultima wave dell’indagine INAPP-PLUS.

Un anno come Organismo intermedio del PON Spao

Giugno, 2019

Balduini, Sveva

Bilancio di un anno di attività svolta dall'Istituto in qualità di Organismo Intermedio del PON SPAO, con focus sull’attuazione delle Azioni delegate all’INAPP rispetto agli assi di riferimento.

The education question in Italy. Between the European challenges and the regional dualism

Giugno, 2019

Filosa, Giovanna ; Angotti, Roberto ; Carolla, Simona

Basing also on the quantitative and qualitative data taken from Isfol-OFP 2012 survey, the presentation addresses some relevant issues featuring the European and Italian scenario in education and training.

Sistema IeFP e sperimentazione Duale: dati e considerazioni

Giugno, 2019

Crispolti, Emmanuele

Dati e considerazioni su IeFP e sistema duale relativi agli ultimi Rapporti di monitoraggio pubblicati.

Better policies through ex ante conditionality? A comparison of digital growth investment choices in Cohesion policy programmes 2007-13 and 2014-20

Giugno, 2019

Reggi, Luigi ; Scicchitano, Sergio ; Polverari, Laura

The literature on the use of conditionalities in public policies is replete but there is no consensus on the effectiveness of this type of tool and no systematic attempts have yet been made to empirically test this in the specific context of cohesion policy. This paper provides a first empirical investigation of this, focusing on the investments for digital growth in the EU’s less developed and transition regions and hypothesising that, thanks to ex ante conditionality 2.1 (Annex XI CPR), the programmes of these regions have become better targeted.

Invecchiamento e nuove domande per lo sviluppo del Lavoro di cura

Maggio, 2019

Fefè, Roberta

Il documento si sofferma su: invecchiamento della popolazione e caregiver; il long term care e i servizi alle famiglie in Italia; lo sviluppo delle professioni di cura; ripensare le premesse modellistiche degli interventi.

Invecchiamento attivo e silver economy in Europa e in Italia

Maggio, 2019

Checcucci, Pietro

L'intervento pone l'attenzione sulla Silver economy ovvero sulle opportunità economiche (in termini di spesa pubblica ma anche di consumi della popolazione di riferimento) inevitabilmente correlate all’invecchiamento della popolazione. Per trarre i maggiori vantaggi dalla Silver economy, è necessario saper riconoscere i nuovi modelli di spesa e di consumo degli over 50; anticipare le tendenze evolutive della spesa per la cura e la salute; comprendere le implicazioni digitali della silver economy; predisporre misure e strumenti per supportare una vita lavorativa più lunga; adattare il mercato del lavoro ad una forza lavoro multigenerazionale.

Migranti e migrazioni nelle opinioni pubbliche europee. Uno studio su dati ESS

Maggio, 2019

Chiurco, Lucia

Il dibattito politico e sociale sulle migrazioni, amplificato dai media tradizionali e digitali, condiziona il pensiero e l’interpretazione che l’opinione pubblica ha della realtà, trasformando spesso gli allarmismi in realtà oggettive. Nel dare evidenza della notevole distanza tra percezioni collettive e realtà oggettiva delle migrazioni i sondaggi possono fornire indicazioni utili per le policy pubbliche. In tal senso, la presentazione propone alcune riflessioni esaminando, alla luce dei contesti nazionali e di altre fonti informative, le opinioni rilevate con la European Social Survey sul tema immigrazione.

Low-skill jobs and routine tasks specialization: new insights from Italian provinces

Maggio, 2019

Brunetti, Irene ; Cirillo, Valeria ; Intraligi, Valerio ; Ricci, Andrea

Though the past decades Italy showed a lag in innovation, the 2000’s technology may have started spreading some effect on the occupational composition of employment. Past researches did not find evidence of skill-biased change. Since no paper so far ever addressed the topic of "routinazation" (and its link with labor market polarization) in Italy, this presentation analyses the period 2004-2016 assessing the routinisation hypothesis for the Italian labor market.

Youth employment partnerSHIP. Evaluation studies in Spain, Hungary, Italy and Poland

Maggio, 2019

Collegio Carlo Alberto ; INAPP

The project aims at evaluating employment initiatives targeting youth in Spain, Hungary, Italy and Poland. The participating countries share common challenges of high youth unemployment and low capacity to perform high quality impact studies of youth employment initiatives. INAPP joins this project in partnership with the "Collegio Carlo Albero"; a report will disseminate the research activity outputs. This presentation shows the three parts expected by the report, also anticipating some data and evidences.

Questa volta è diverso? AI, nuove tecnologie digitali e futuro del lavoro

Maggio, 2019

Lovergine, Saverio

Nel prossimo futuro l'idea, se non il concetto stesso, di lavoro non sarà quello che intendiamo oggi. I progressi nei campi delle ICT, della robotica, dell'intelligenza artificiale e delle nuove tecnologie digitali stanno stanno spostando i termini vantaggio comparativo tra uomo e macchina. Il documento evidenzia alcuni aspetti: previsioni sul futuro dell'occupazione, intelligenza artificiale, computer quantistici , riflessioni sulle politiche necessarie.

Integrazione quanto basta: sfide e opportunità dei processi di integrazione nell’ambito delle politiche di contrasto alla povertà

Maggio, 2019

D'Emilione, Matteo ; Giuliano, Giovanna

Il tema dell’integrazione tra servizi di tipologie differenti è una delle questioni più complesse e sfidanti nell’ambito dell’attuazione delle recenti politiche di contrasto alla povertà a livello nazionale e regionale. L’integrazione è infatti un processo che si sviluppa a diversi livelli (istituzionale, organizzativo, professionale) e che coinvolge non solo servizi con competenze differenti, ma anche persone con differenti background professionali. Cosa accade, dunque, quando dall’integrazione prevista e auspicata ‘su carta’ si passa all’esperienza concreta? Quali sono gli ostacoli e le opportunità che si vengono a creare? Se e in che modo l’integrazione incide sulla qualità dei servizi offerti? Il documento affronta questi quesiti.

Il piano di azione internazionale di Madrid per l'invecchiamento

Maggio, 2019

Checcucci, Pietro

Il fenomeno del crescente invecchiamento della popolazione, che va di pari passo con il decremento del tasso di natalità in molti paesi dell’area OCSE, comporta l’indifferibile necessità di intervenire con politiche e servizi idonei a favorire la costruzione di una società per tutte le età, che assicuri una crescita economica equa e sostenibile, in armonia con i principi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Al tempo stesso, l’integrazione e la partecipazione della popolazione anziana nella società diventa un’opportunità di ripensamento delle politiche di welfare. Il documento sottolinea le raccomandazioni contenute nel Piano di azione internazionale di Madrid sull’invecchiamento.

Il contributo dei provider non profit al design dei servizi sociali

Maggio, 2019

Turchini, Annalisa ; Santanicchia, Marta ; Marucci, Marco

Sul fronte dei servizi sociali, i mutamenti nel sistema di welfare pubblico vedono il progressivo affermarsi del non profit come provider strategico nel sistema di erogazione degli interventi sociali. Tale scenario pone alcuni interrogativi: quali sono le principali caratteristiche strutturali dei provider non profit di servizi sociali? Quale la dotazione di risorse professionalizzate? Quali spazi di collaborazione tra soggetto pubblico e enti del Terzo settore? La presentazione ragiona intorno a tali interrogativi a partire dai risultati di un’indagine Inapp dedicata ai “Servizi sociali forniti dagli enti non profit” volta a far luce su questo delicato e fondamentale ambito di intervento del Terzo Settore.

I tirocini Erasmus+ per la transizione scuola-lavoro

Maggio, 2019

Butteroni, Anna

Il documento offre una panoramica della mobilità individuale ai fini dell’apprendimento (Azione chiave 1) nel programma Erasmus+, ambito VET. Grazie a questa azione studenti di istituti di istruzione secondaria superiore, allievi di corsi di formazione professionale, apprendisti neodiplomati e neoqualificati realizzano, in un paese partecipante al Programma diverso da quello di origine o di residenza abituale, un’esperienza formativa presso un istituto IFP, con una chiara componente di apprendimento basato sul lavoro (work based learning), o un vero e proprio tirocinio in azienda. L’evento sarà l’occasione per mettere in luce le opportunità che un’attività di questo tipo offre ai giovani in quanto strumento chiave per lo sviluppo di competenze rilevanti per il mercato del lavoro, per l’innalzamento della qualità dei sistemi educativi e formativi, per il contrasto all’abbandono scolastico e per il sostegno all’inserimento professionale.

Reddito minimo in Europa e in Italia

Maggio, 2019

Baldini, Massimo

L'intervento propone un'analisi della spesa sociale (e della relativa composizione) nel nostro Paese, avanzando anche alcuni confronti con altri paesi Ue. In tutti i paesi europei la povertà economica non è contrastata solo con il reddito minimo garantito, ma con un’ampia gamma di trasferimenti che riguardano la famiglia, la casa, la disoccupazione, l'invalidità, etc.; infatti, sono molteplici le misure che vanno considerate per valutare globalmente l’efficacia dei sistemi di welfare nel contrasto alla povertà.

Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

Maggio, 2019

Rotondi, Simona

L'intervento evidenzia le caratteristiche di un fenomeno in pericoloso aumento, la cosiddetta "povertà educativa" ovvero un processo che limita i diritti dei bambini ad un’educazione adeguata e li priva dell’opportunità di imparare e sviluppare competenze cognitive e non cognitive. Per contrastare tale fenomeno, nel 2016, Governo e Fondazioni di origine bancaria, hanno firmato un Protocollo di intesa per la costituzione del Fondo per il contrastodella povertà educativa minorile, destinato al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori.

Politiche per la famiglia e per i minori e contrasto alla povertà

Maggio, 2019

Saraceno, Chiara

Vengono delineate le caratteristiche della povertà in Italia come fenomeno eminentemente famigliare, più che di singoli, con forte sovra-rappresentazione delle famiglie con minori, spesso numerose. L’Italia è uno dei paesi Europei in cui la povertà tra i minori è più alta che tra gli adulti e anziani; in tale contesto, risultano inadeguati, perché frammentati e mal diretti i trasferimenti di reddito legati alla presenza di figli minori.

Reddito di Cittadinanza: attori e governance dell’inclusione. Introduzione alla Tavola rotonda

Maggio, 2019

Motta, Maurizio

Intervento introduttivo alla Tavola Rotonda "Reddito di Cittadinanza: attori e governance dell’inclusione". Vengono delineati gli strumenti di governance nei diversi livelli istituzionali, evidenziando come il ruolo dei Comuni risulti per molti aspetti depotenziato nel RdC rispetto al REI.

Fattori di povertà ed interventi di attivazione e promozione. Apprendimenti dall'esperienza. Le evidenze del monitoraggio del Reddito di inclusione dell’Alleanza contro la povertà in Italia

Maggio, 2019

Fanelli, Luca

Le evidenze del monitoraggio del Reddito di inclusione realizzato dell’Alleanza contro la povertà in Italia vengono presentate come esperienza da tenere in conto in vista dell'attuazione del Reddito di cittadinanza,

Fattori di vulnerabilità e politiche di contrasto. Tra universalismo e selettività

Maggio, 2019

Granaglia, Elena

Vengono analizzati pro e contro dei sistemi di attribuzione che possono essere utilizzati per individuare i beneficiari delle misure di contrasto alla povertà. Si tratta sostanzialmente di due approcci - l'uno universalistico, l'altro selettivo - che non si escludono a vicenda ma dei quali sarebbe invece auspicabile trovare una efficace integrazione.

Il reddito di cittadinanza e oltre. Combinare più politiche, connettere più interventi

Maggio, 2019

Ranci Ortigosa, Emanuele

L'intervento propone una panoramica delle misure introdotte nel nostro Paese in chiave di contrasto alla povertà, evidenziando come a partire dal 2013, sia progressivamente aumentata l'attenzione sociale e politica verso il problema -per estensione e livello delle integrazioni monetarie e per entità delle risorse dedicate - in particolare nel 2018 con il Rei e soprattutto nel 2019 con il Reddito di cittadinanza.

Professioni, fabbisogni, competenze. Le ricerche e gli strumenti dell'INAPP a supporto degli operatori pubblici nel campo delle politiche del lavoro e della formazione

Maggio, 2019

Franceschetti, Massimiliano

L’aggiornamento delle competenze della forza lavoro è un passaggio essenziale affinché le organizzazioni pubbliche e le imprese si adattino rapidamente alle trasformazioni socio-economiche, organizzative e tecnologiche in corso, traendone tutti i possibili vantaggi. In un contesto socio-economico in costante evoluzione sono importanti due fattori: la capacità delle imprese di valutare in modo approfondito lo stato dei fabbisogni delle conoscenze e delle competenze (upskilling e reskilling) per stare al passo con le dinamiche economiche e tecnologiche e la possibilità per la Pubblica Amministrazione di conoscere in anticipo queste necessità per operare scelte consapevoli in termini di programmazione e progettazione delle policies, a livello nazionale e/o locale, con particolare riferimento a quelle relative al mercato del lavoro e alla formazione.

Reddito di Cittadinanza: fattori di povertà ed interventi di inclusione e promozione. Introduzione alla Tavola rotonda

Maggio, 2019

Mesini, Daniela

Presentazione introduttiva alla Tavola rotonda del Welforum 2019, con focus sui percorsi di attivazione nel Reddito di cittadinanza e sulle risorse per il rafforzamento dei servizi.

L’Esperienza del REI nell'azione della Caritas sui territori. Riflessioni alla luce del monitoraggio nazionale.

Maggio, 2019

Andrea, Gollini

Alla luce del monitoraggio nazionale Caritas sul REI e sul tipo di azioni messe in campo dalla Caritas stessa per orientare ed ampliare la platea dei beneficiari, vengono delineate le linee di intervento della Caritas in materia di contrasto alla povertà, anche in vista dell'attuazione del Reddito di cittadinanza recentemente introdotto nel nostro Paese.

Politiche per il lavoro e contrasto alla povertà

Maggio, 2019

Sacchi, Stefano

I dati presentati offrono una lettura analitica di alcune variabili sostanziali in merito ai beneficiari del Reddito di cittadinanza, recentemente introdotto nel nostro Paese tra le misure principali di contrasto alla povertà.

Gender policies report 2018. Principali evidenze, spunti di riflessione

Maggio, 2019

Cardinali, Valentina

A partire dalle evidenze offerte dal Gender policies report 2018, la presentazione offre spunti di riflessione sul mercato del lavoro nel nostro Paese evidenziando, nello specifico, come l'occupazione femminile non possa più essere relegata a mera "questione di donne", trattandosi di una componente fondamentale e strutturale in termini di crescita e sviluppo del Paese.

Focus settoriali a partire dalle prime risultanze dell’indagine

Marzo, 2019

Franceschetti, Massimiliano

In relazione all'Indagine sulle Professioni e le Competenze nelle imprese, si presentano i risultati più significativi dell'ultima rilevazione (2017). In particolare, le necessità delle imprese rispetto alla formazione futura dei propri dipendenti e i settori economici, per ripartizione geografica, in cui le stesse imprese registrano le intensità più significative in termini di fabbisogni professionali.

Presentazione dell'Indagine sulle Professioni e le Competenze nelle imprese 2017

Marzo, 2019

Mereu, Maria Grazia

L'indagine, condotta ogni due anni, è giunta alla terza edizione (2017). Condotta con metodo CATI, coinvolge un campione di 35.000 imprese per raccogliere indicazione sulle necessità di aggiornamento e/o potenziamento delle conoscenze e competenze della forza lavoro occupata. Il documento presenta i risultati dell'ultima rilevazione.

Necessità di aggiornamento delle competenze, mismatch e produttività del lavoro

Marzo, 2019

Guarascio, Dario ; Fanti, Lucrezia ; Tubiana, Matteo

Le informazioni registrate nel corso dell’Indagine sulle Professioni e le Competenze nelle imprese sono utilizzate per migliorare le politiche e gli investimenti pubblici per la formazione dei lavoratori nel nostro Paese e per ridurre il gap esistente tra le attuali conoscenze e competenze dei lavoratori e quelle realmente necessarie al mondo produttivo per rispondere in modo efficace alle richieste del mercato. In quest'ottica, le prime evidenze, rilevate dalla lettura della banca dati integrata PEC-AIDA-COB, consentono di contribuire alla letteratura empirica sulla relazione tra conoscenza interna alle imprese e produttività del lavoro affrontando temi cruciali dal punto di vista della policy.

Il cambiamento organizzativo nella prospettiva integrata della Logoterapia di V. Frankl e della Psicosintesi di R. Assagioli

Marzo, 2019

Massa, Claudia ; Pavoncello, Daniela

Il documento affronta il tema di come integrare la ricerca di senso e lo sviluppo individuale con quelli organizzativi, dalla prospettiva integrata e complementare della Logoterapia di Victor Frankl e della Psicosintesi di Roberto Assagioli.

Disciplina e tutela del lavoro nelle digital labour platform. Un modello di tecnoregolazione (Presentazione)

Marzo, 2019

De Minicis, Massimo ; Donà, Silvia ; Lettieri, Nicola ; Marocco, Manuel

Dopo una breve introduzione su temi e prospettive nella disciplina del crowdwork, la presentazione affronta la questione delle trasformazioni del diritto nella cloud society secondo i termini specifici della cosiddetta "tecnoregolazione" e verso la definizione di un sistema integrato per la tutela del crowdwork.

First qualitative evidence from the monitoring on tax rebates on productivity-related pay increases

Marzo, 2019

Resce, Massimo ; Sestili, Enrico

After a brief description of the Italian model of collectve bargaining, this presentation focuses on how tax rebates on performance-related pay increases. The analisys is supported by data resulting from a dedicated monitoring.

Rethinking Social Benefits: Municipalities as Target

Marzo, 2019

Marucci, Marco

La proposta di ricerca presentata al FeltrinelliCamp 2019 ipotizza l'applicazione di misure di sostegno dirette ai Comuni più svantaggiati. Questi, in altre parole, dovrebbero essere destinatari di fondi straordinari per combattere la loro povertà, espressa in termini di mancanza di servizi pubblici, capacità amministrativa e disponibilità di risorse umane: elementi di inadeguatezza che hanno condizionato l'efficacia delle misure di reddito minimo ai cittadini sperimentate nel corso dell'ultimo decennio (dalla "Carta acquisti" al REI, fino al Reddito di cittadinanza). La proposta di ricerca si focalizza sui parametri di targeting (livelli di povertà e altre variabili di svantaggio sociale) che potrebbero e dovrebbero essere utilizzati nell'individuare i Comuni destinatari di eventuali misure di sostegno.

L’introduzione di un salario minimo legale in Italia

Marzo, 2019

Sacchi, Stefano

Presentazione a supporto dell'Audizione dell’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche al Senato, Commissioni riunite XI (Lavoro pubblico e privato, Previdenza sociale) in materia di salario minimo legale.

Disposizioni in materia di reddito di cittadinanza (Audizione Camera)

Marzo, 2019

Sacchi, Stefano

Presentazione a supporto dell'Audizione dell’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche alla Camera dei Deputati, Commissioni riunite XI e XII (Lavoro pubblico e privato, Affari sociali) in materia di Reddito di cittadinanza.

Compilation of tasks data and development and testing of a tasks questionnaire. Work plan, JRC-Eurofoundframework discussion and data-related issues

Febbraio, 2019

Cirillo, Valeria ; Guarascio, Dario

La presentazione illustra finalità, contenuti e line di attività del progetto “Compilation of tasks data at the national level and support in the development and strategy of a tasks questionnaire”, cui l’INAPP prenderà parte – in collaborazione con prestigiose istituzioni internazionali quali il Warwick Institute for Employment Research, IER (UK), l’Università Pompeu Fabra (SP) ed il Bundesinstitut für Berufsbildung (BIBB) – avendo vinto il Tender bandito dal Joint Research Center della Commissione europea. Nello specifico, l’INAPP darà supporto scientifico al JRC nella costruzione di un framework analitico replicabile a livello europeo e finalizzato alla misurazione dei contenuti del lavoro (conoscenze, competenze, mansioni, attitudini, modalità di organizzazione del lavoro). Il progetto, infatti, mira a costruire un quadro analitico e delle misure di natura sia qualitativa sia quantitativa in grado di cogliere le trasformazioni che il lavoro sta vivendo a seguito dell’evoluzione tecnologica delle produzioni e degli assetti organizzativi.

Decreto-Legge 4 ottobre 2018, n. 113 c.d. “Decreto Sicurezza” convertito in Legge 1 dicembre 2018, n. 132

Febbraio, 2019

Cornice, Alessandra

Si descrivono i contenuti del cosiddetto "Decreto Sicurezza", in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

La previdenza dei professionisti e il futuro del lavoro

Febbraio, 2019

Oliveti, Alberto

Il Rapporto ESDE mette in evidenza come il mondo del lavoro stia cambiando con una progressione accelerata dovuta a diverse macrotendenze: la globalizzazione, la digitalizzazione e la robotizzazione, il cambiamento demografico, accompagnato da un invecchiamento progressivo della popolazione che inciderà fortemente sui costi fiscali legati a pensioni, assistenza sanitaria e cure di lungo periodo. Il documento pone una riflessione sulle suddette tematiche.

Digital transformation and its impact on labour markets and social protection

Febbraio, 2019

Stemitsiotis, Loukas

Il rapporto ESDE è la principale relazione della Commissione europea sulle ultime tendenze occupazionali e sociali in Europa e riflette le sfide future nonché le possibili risposte strategiche. Gli approfondimenti in questa annualità riguardano il cambiamento tecnologico e il suo impatto su lavoro e welfare.

Presentazione del Rapporto della Commissione Europea Employment and Social Developments in Europe (ESDE) 2018

Febbraio, 2019

Meliciani, Valentina

Anche se l’Europa ha ripreso a crescere e a creare occupazione, non ci sono segnali di convergenza tra Paesi e regioni nel PIL pro-capite e nei tassi di disoccupazione. Gran parte delle differenze sono legate a differenze negli investimenti in istruzione e innovazione tra regioni.

Intervento del Presidente dell’AdEPP

Febbraio, 2019

Oliveti, Alberto

Nell'ambito della presentazione del Rapporto "ESDE 2018", l'intervento si focalizza sugli ultimi sviluppi in campo economico e sociale e i possibili riflessi sul mondo delle professioni e delle Casse di previdenza dei professionisti.

Il cambiamento individuale nella prospettiva integrata della Logoterapia di V.Frankl e della Psicosintesi di R. Assagioli

Febbraio, 2019

Massa, Claudia ; Pavoncello, Daniela

L’applicazione della Logoterapia e la Psicosintesi rappresentano due correnti della psicologia umanistica estremamente attuali per gli strumenti teorico-pratici che offrono nella gestione dei cambiamenti, che sempre più frequentemente caratterizzano e disorientano le organizzazioni e le persone che ne fanno parte.

Disposizioni in materia di reddito di cittadinanza (Audizione Senato)

Febbraio, 2019

Sacchi, Stefano

Audizione del Presidente INAPP al Senato per riferire alla XI Commissione e ai rappresentanti dei Gruppi parlamentari, nell'ambito delle audizioni disposte sul disegno di legge n.1018 di conversione del decreto-legge 28 gennaio 2019, n.4, recante disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni.

Il fattore età nell'era digitale. Uno studio INAPP su occupabilità degli over 50 e innovazione tecnologica

Febbraio, 2019

Aversa, Maria Luisa ; Iadevaia, Valeria

Indagine Inapp sulla relazione tra l’occupabilità dei lavoratori over 50 e l'innovazione tecnologica in ambito manifatturiero, alla luce della cosiddetta Quarta rivoluzione industriale, contrassegnata dalla diffusione pervasiva delle tecnologie digitali negli apparati produttivi di tutti i settori economici. Si delineano obiettivi e metodologia dell'indagine; casi studio; risultato dello studio.

L’accesso al lavoro delle nuove generazioni di italiani. I giovani provenienti da un contesto migratorio e la transizione dalla scuola al lavoro

Febbraio, 2019

Ferritti, Monya

La presentazione illustra i risultati di un’indagine qualitativa condotta nel 2015 sull'’inserimento lavorativo dei giovani di seconda generazione.

Age management e turn over generazionale

Febbraio, 2019

Angotti, Roberto ; Checcucci, Pietro ; D'Agostino, Luisa

La presentazione analizza l'effetto del pensionamento anticipato come conseguenza della riforma pensionistica. In ragione dei pensionamenti anticipati le aziende dovrebbero cogliere l'opportunità di rinnovare e adeguare le risorse alle nuove esigenze imposte dai nuovi processi di innovazione tecnologica. Fondamentale è il ruolo del personale chiamato a gestire tale cambiamento che, potrebbe essere quello concentrato nei profili manageriali e quindi nella fascia d'età superiore ai 50 anni.

I giovani e il lavoro: transizioni, canali di ricerca e qualità dell'occupazione

Febbraio, 2019

Bergamante, Francesca ; Canal, Tiziana

Il documento analizza: le transizioni nel mercato del lavoro e le strategie di ricerca di un'occupazione da parte dei giovani nel periodo 2014-2016. In particolare, rispetto all’atipicità contrattuale e ai canali di ricerca di lavoro considerando quelli utilizzati e quelli che hanno dato occupazione, tenendo conto della qualità dell’occupazione (tipologia contrattuale, mismatch, reddito).

Dall’immunità all’immunizzazione: la politica italiana degli interessi particolari

Gennaio, 2019

Marucci, Marco

Un’analisi multilivello (su base regionale, provinciale, comunale) per identificare le determinanti delle preferenze politiche a partire dalle ultime elezioni (4 marzo 2018)

Disciplina e tutela del lavoro nelle digital labour platform. Un modello di tecnoregolazione

Gennaio, 2019

De Minicis, Massimo ; Lettieri, Nicola ; Marocco, Manuel

Dopo una breve introduzione alla algorithmic governance, la presentazione tratteggia una proposta di tutela dei lavoratori della gig economy che integra, in una strategia regolativa, rimedi giuridici tradizionali e soluzioni tecnologiche.

Cittadinanza Attiva come “acceleratore” di capitale sociale

Gennaio, 2019

De Luca, Federica

Origini e sviluppo di un Indice di Cittadinanza Attiva finalizzato a misurare le eventuali relazioni tra la stessa cittadinanza attiva e l'occupabilità dei giovani. L'indagine è rivolta a fornire indicazioni ai policy maker. "III Convegno SISEC", Napoli, Università degli Studi Federico II, 31 gennaio-2 febbraio 2019 .

More insecure and less paid? The effect of perceived job insecurity on wage distribution (Sisec 2019)

Gennaio, 2019

Scicchitano, Sergio ; Biagetti, Marco ; Chirumbolo, Antonio ; Leonida, Leone

Using the last wave of the INAPP Survey on Quality of Work, this presentation examines the impact of perceived JI at the mean and over the entire conditional wage distribution of the Italian dependent workforce. Results show the clear presence of a mirror J-shaped pattern for the wage gap between secure and insecure workers, together with a significant sticky floor phenomenon.

More insecure and less paid. The effect of perceived job insecurity on wage distribution (Population Days 2019)

Gennaio, 2019

Scicchitano, Sergio ; Biagetti, Marco ; Chirumbolo, Antonio ; Leonida, Leone

On the base of the last wave of the INAPP Survey on Quality of Work, this presentation examines the impact of perceived JI at the mean and over the entire conditional wage distribution of the Italian dependent workforce.

The contribution of foreign workers on productivity and wages: firm level evidences from Italy

Gennaio, 2019

Polli, Corrado ; Casacchia, Oliviero ; Filippi, Michelangelo

In the context of the 13th edition of the Population Days (Session "Immigrants and the labour market in Italy"), this presentation outlines the effects of share of foreign workers on firm productivity.

Inequalities in access to job-related learning among workers in Italy: evidence from Adult Education Survey (AES)

Gennaio, 2019

Cardone, Paolo Emilio

This presentation provides a statistical picture of older workers participation in job-related training in Italy, investigating its variability and relevant inequalities. The analysis is carried out using Italian AES, provided by Eurostat. It analyses adults’ learning activities and distinguishes formal, non-formal and informal learning. Using logistic regression model it is possible to estimate the learning-age gap between those aged under and over 50 years more accurately.