Presentazioni

Divari produttivi e salariali. Distribuzione funzionale del reddito e salari

Dicembre, 2022

Deidda, Massimiliano

Il documento si focalizza su due fenomeni che affliggono nella dimensione aggregata il sistema produttivo e il mercato del lavoro nel nostro Paese: la bassa dinamica della produttività del lavoro e la ancor più bassa dinamica salariale. Nello specifico: distribuzione funzionale del reddito; dinamiche della produttività; dinamica salariale.

Stagnazione dei salari, disuguaglianze, rapporto produttività-salari e prospettive di sviluppo. Un approccio istituzionale

Dicembre, 2022

Tronti, Leonello

L'OCSE ha recentemente pubblicato i dati delle retribuzioni medie annue reali dei Paesi membri nel periodo 1990-2020. Mentre nel 1990 la retribuzione reale dei lavoratori italiani era superiore di 4,7 punti percentuali rispetto alla media OCSE, nel 2020 era scesa di 13,7 punti sotto la media, perdendo 12 posizioni e, complessivamente, 18,4 punti rispetto alla media. Si tratta di dati che confermano il perdurare di una reale 'questione salariale' nel nostro Paese: la presentazione propone una dettagliata disamina dei termini strutturali ed istituzionali che rendono problematico il superamento della stagnazione dei salari, con molteplici implicazioni sul fronte sociale (disuguaglianze, lavoro povero etc.).

Bassi salari, disuguaglianza e distribuzione funzionale del reddito

Dicembre, 2022

Brunetti, Irene

La disuguaglianza salariale e i redditi bassi rallentano il processo di crescita economica, il documento, oltre a mettere in evidenza i dati specifici, fornisce le possibili spiegazioni e quali politiche adottare.

Il Servizio Civile Universale. Elementi di valutazione di un Istituto di successo

Dicembre, 2022

De Luca, Federica

Il documento presenta gli esiti della Prima indagine Inapp sul Servizio Civile (2016-2017) relativi al profiling dei giovani coinvolti, e agli effetti incoraggianti della misura in termini di cittadinanza attiva e occupabilità, sia agli esiti in termini di occupazione e di impatti della misura effettuati in anni successivi all’indagine e oggetto di produzione scientifica recente. Dai dati emerge chiaramente come l’esperienza di SC sia capace di innalzare i livelli di occupabilità dei giovani coinvolti e come gli effetti positivi della misura siano “democratici” e indipendenti dal profilo del giovane o dal background familiare di riferimento, tutti risultati inattesi rispetto alle finalità istituzionali della misura. In estrema sintesi, le politiche giovanili dovrebbero guardare al Servizio Civile come esperienza da cui apprendere pur non essendo una misura di politica attiva produce effetti importanti in questo senso.

Presentazione Gender Policies Report 2022

Dicembre, 2022

Vitaletti, Micaela

Riflessioni su alcuni dati emersi dall'omonimo Rapporto Inapp. In particolare su: part-time volontario, orari anti-sociali, inattività. Ci si interroga sulle ragioni anche alla luce degli interventi normativi più recenti.

Il mercato del lavoro in ottica di genere: cambiamenti apparenti e criticità strutturali

Dicembre, 2022

Cardinali, Valentina

Nel 2022 il tasso di occupazione sembra restituire uno scenario ottimistico. In realtà, ad una lettura più attenta, i dati, disaggregati per genere, per genere ed età e per contratti attivati, restituiscono un quadro diverso: un miglioramento che lascia invariati i gap di genere e le criticità strutturali.

Presentazione del Gender Policies Report 2022

Dicembre, 2022

Esposito, Monica

Nella presentazione dell'omonimo Rapporto, vengono evidenziati alcuni aspetti: la flessibilità degli orari e i contratti di lavoro; il tasso di occupazione giovanile; il lavoro domestico; il differenziale retributivo; le sfide del PNRR; il mercato del lavoro digitale.

I repertori FBA: relazioni con l'Atlante del lavoro

Dicembre, 2022

Brocanelli, Simona

La correlazione tra i servizi, le qualificazioni e i profili dei settori bancario e assicurativo, stabiliti dal FBA (Fondo Banche Assicurazioni) nei rispettivi Repertori, e i processi descritti in Atlante lavoro.

La sperimentazione Inapp-Unioncamere. Dal PCTO alla certificazione delle competenze attraverso l'Atlante del lavoro

Dicembre, 2022

Unioncamere

Il documento descrive la sperimentazione dell'utilizzo di Atlante lavoro nella progettazione PCTO per il periodo marzo 2021-2022. Sono stati coinvolti Camere di Commercio, istituti scolastici di secondo grado, imprese del turismo, digitale e meccatronica.

Scuola e background migratorio. Quadro nazionale di un fenomeno complesso

Dicembre, 2022

Filosa, Giovanna

La presentazione propone dati che evidenziano i rischi di dispersione formativa di giovani con background migratorio al fine di contribuire alla definizione di policy di contrasto, e ancor prima di prevenzione, di un fenomeno che ha forti implicazioni anche sul piano delle disuguaglianze sociali.

Piani formativi Foragri: utilizzo degli standard nazionali nel ciclo del processo formativo

Dicembre, 2022

Sposato, Elena

L'esperienza di For.Agri sul valore d'uso dell’Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni nel ciclo del processo formativo.

FOR.ITALY- Formazione forestale per l'Italia. Il progetto in sintesi

Dicembre, 2022

Brenta, Pierpaolo ; Valentino, Teresa

Descrizione delle attività e dei criteri previsti dal progetto FOR.ITALY per la formazione forestale in tutte le Regioni italiane. Si descrivono corsi e profili professionali previsti.

Inviati digitali

Dicembre, 2022

Camera di Commercio di Vicenza

Presentazione del progetto relativo alle competenze digitali per le imprese. Il documento delinea le fasi del progetto formativo che ha utilizzato Atlante lavoro.

La sfida delle competenze digitali nel sistema Atlante

Dicembre, 2022

Di Giovangiulio, Francesca

Descrizione del progetto VALUE CHAIN Competitiveness (coordinato dall'Inapp) ha avuto come obiettivo la realizzazione di un'offerta formativa indirizzata a implementare principalmente le competenze digitali di base dei lavoratori scarsamente qualificati. All'interno del progetto, il gruppo di ricerca Atlante del lavoro e analisi delle competenze si è occupato della rielaborazione dei contenuti descrittivi del Quadro europeo DigComp 2.1 secondo la metodologia del modello Atlante lavoro.

Atlante LAB: laboratorio di idee ed esperienze in dialogo

Dicembre, 2022

Ludovisi, Francesca ; Marciano, Sabrina

All’interno dell’iniziativa Atlante Lab, il tavolo permanente che mette in dialogo l’Inapp con i servizi e gli operatori del sistema dell’apprendimento permanente e che trovano in Atlante una piattaforma di raccordo istituzionale, il documento descrive contenuti e modalità operative che guidano l’utilizzo di Atlante nelle sue molteplici applicazioni.

Le macro-competenze come dimensione per la progettazione formativa

Dicembre, 2022

Trainito, Roberto ; Gatti, Anna Clara ; Pelucchi, Mauro

Nelle possibili evoluzioni di Atlante Lavoro si evidenzia come elementi utili allo strumento possano venire dal mercato del lavoro lavoro online. Il patrimonio informativo può essere sempre più arricchito con i dati relativi alle competenze richieste dalle imprese proprio attraverso gli annunci di lavoro sul web.

Percorrere l'Atlante del lavoro e delle qualificazioni: logiche e connessioni

Dicembre, 2022

Montalbano, Giuseppa ; Porcelli, Rita

La presentazione prefigura il potenziale informativo e d'uso dell'Atlante del lavoro e delle qualificazioni, delineando le linee di sviluppo a cui si sta lavorando in Istituto per potenziare lo strumento ed aumentarne l'accessibilità e la valenza d'uso per tutti i destinatari e gli stakeholder coinvolti nel mercato del lavoro e, più in generale, nei sistemi formativi.

Repertorio FVG delle qualificazioni professionali

Dicembre, 2022

Da Ros, Remy ; Birri, Carlo

Presentazione di alcune schede tipo relative al repertorio delle qualifiche professionali e delle singole competenze della Regione Friuli Venezia Giulia e le similitudini con Atlante lavoro per la progettazione formativa.

Assetti di governance e relazioni industriali delle imprese

Dicembre, 2022

Scicchitano, Sergio

Il contributo analizza il ruolo delle corporate governance e delle associazioni datoriali nel tessuto produttivo, evidenziando la correlazione tra assetti delle relazioni industriali, governance e outcomes d'impresa (produttività e costo del lavoro).

Programma Garanzia Giovani, incentivi e mercato del lavoro

Dicembre, 2022

Brunetti, Irene ; Ricci, Andrea

Il documento si focalizza sull’analisi e sulla valutazione dell’incentivo per l’occupazione previsto nel Programma Garanzia Giovani.

Una PA inclusiva

Dicembre, 2022

Pavoncello, Daniela

La presentazione illustra i risultati dell’indagine riguardante il monitoraggio sulla figura del Responsabile dei processi di inserimento lavorativo delle persone con disabilità (ResPID)con l’obiettivo di promuovere l’inclusione dei lavoratori con disabilità nei luoghi di lavoro, a partire dal momento dell’inserimento, valorizzando, per tutto il percorso lavorativo, la loro autonomia e professionalità e conciliando le specifiche esigenze di vita, cura e lavoro.

Gli alunni con background migratorio e le verifiche sugli apprendimenti

Dicembre, 2022

Filosa, Giovanna

La presentazione propone una serie di dati utili all'analisi dei fenomeni di esclusione e povertà educativa nel nostro Paese, con particolare riferimento agli studenti con background migratorio, evidenziando la necessità di investire su un rinnovamento generale del sistema educativo che trovi il fondamento in una didattica più inclusiva, in grado di valorizzare i talenti superando le differenze.

Visione, modelli, strumenti Inapp in tema di formazione per la CSR e la sostenibilità

Novembre, 2022

Nicoletti, Paola

Per rendere concreto l’investimento in sostenibilità occorre investire nella formazione, sia dei giovani - quindi, investendo sul futuro come testimonia il premio Socialis giunto alla XX edizione - che degli adulti e, in particolare, dei lavoratori che si trovano ad affrontare le nuove sfide poste dalla sostenibilità: oltre che tecniche e nuove competenze in materia, servono figure professionali motivate, altamente formate, con poliedriche competenze trasversali. L’ultima ricerca Inapp, attualmente in corso di realizzazione, riguarda proprio la ricostruzione e l’analisi dell’offerta formativa in materia di responsabilità sociale d’impresa e sostenibilità per la qualificazione e la riqualificazione dei lavoratori. Si tratta di un’iniziativa che analizza i grandi segmenti dell’offerta organizzata a livello pubblico e privato per rispondere al fermento della domanda da parte delle imprese che si sviluppa con estrema rapidità e che, con ogni probabilità, verrà stimolata ancor più nel prossimo futuro con la progressiva attuazione delle misure del PNRR.

Migranti in classe

Novembre, 2022

Filosa, Giovanna

Nell'ambito della collaborazione Inapp- AIIG, il documento si sofferma sulla situazione degli studenti stranieri nelle scuole, sulla base dei dati Istat, Invalsi e Ministero dell'Istruzione.

Il monitoraggio degli interventi: stato dell'arte

Novembre, 2022

Crispolti, Emmanuele

Alla luce del contesto strategico del Piano nazionale Nuove competenze del PNRR che individua nella transizione duale una delle linee di innovazione più significative dei sistemi di formazione professionale, nell'ottica di attuazione dell’intervento “Investimento 1.4 - Sistema Duale” , il documento si sofferma in particolare sullo stato dell'arte e poi sulle prospettive.

L'area di attività della mediazione familiare: nell'Atlante del lavoro e delle qualificazioni

Novembre, 2022

Porcelli, Rita

Nell'ambito del convegno sulla mediazione familiare, il documento definisce la professione del mediatore familiare all'interno dell'Atlante del lavoro e delle qualificazioni.

Presentazione dei principali risultati dell'indagine OFP. Caratteristiche strutturali e dinamiche dell'offerta di formazione professionale

Novembre, 2022

Angotti, Roberto

Nel contesto delle trasformazioni del mercato del lavoro, della crescente complessità delle competenze in materia di FP e della conseguente diversificazione delle filiere d’offerta, delle fonti di finanziamento e dei soggetti erogatori di formazione, l'obiettivo dell'indagine sull'offerta di FP è duplice: ricostruire un quadro complessivo delle caratteristiche strutturali e delle dinamiche dell’offerta di FP erogata dagli organismi formativi accreditati, attraverso finanziamenti pubblici e privati; fornire risorse conoscitive utili a orientare le politiche e strategie di intervento.

Evoluzione del quadro normativo del sistema della formazione professionale: spunti in chiave prospettica

Novembre, 2022

Occhiocupo, Giuditta

Dopo una serie di considerazioni introduttive sulla nozione di formazione professionale (per come è rintracciabile nella dimensione nazionale e internazionale) e sulle difficoltà legate alla costruzione di un 'sistema' di formazione professionale, la presentazione delinea i principali atti normativi di riferimento in materia di Formazione professionale prefigurando l'evoluzione del quadro normativo e programmatico segnato dai provvedimenti più recenti. Alcune tracce conclusive costituiscono spunti di riflessione sulle policy ritenute più opportune nel breve termine.

Le prospettive per i sistemi di accreditamento e lo sviluppo della qualità nella formazione

Novembre, 2022

Evangelista, Laura

L’accreditamento, così come implementato in Italia da oltre venti anni, può essere considerato il principale strumento scelto dalle amministrazioni pubbliche per assicurare la qualità dell’offerta formativa, in quanto dispositivo per l’accesso al sistema pubblico di formazione che verifica ex ante il possesso di alcuni requisiti delle strutture, con l’ambizione di riuscire anche a monitorare e valutare i risultati dei servizi erogati. A quattordici anni dalla definizione dell’Intesa Stato Regioni del 2008 (che ha stabilito criteri, indicatori e linee guida nazionali per l’implementazione sul territorio dei sistemi di accreditamento) ed alla luce delle indicazioni per la qualità della formazione fornite dalla Raccomandazione del Consiglio del 24 novembre 2020 (relativa all’istruzione e formazione professionale per la competitività sostenibile, l’equità sociale e la resilienza), la presentazione fornisce alcuni spunti per l’avvio di una riflessione sull’innovazione dell’attuale quadro normativo nazionale che disciplina l’accreditamento.

Discussant: The Unclear Relationship Between Standard and Administrative Poverty. Why Does Target Inefficiency Arise?

Novembre, 2022

Mussida, Chiara

Discussione sul contributo "The Unclear Relationship Between Standard and Administrative Poverty. Why Does Target Inefficiency Arise?”. Focus: valutazione empirica sull'efficienza del Reddito di cittadinanza.

The unclear relationship between standard and administrative poverty. Why does target inefficiency arise?

Novembre, 2022

Raitano, Michele

Focus sul tema della povertà, da varie prospettive. Dopo aver ricordato l'indeterminatezza del concetto dal punto di vista teorico, si mostra come l'identificazione dei poveri vari a seconda del concetto di povertà considerato a seconda di alcuni aspetti tecnici relativi alla misurazione delle condizioni economiche individuali. Si riflette poi sul legame fra le misure di reddito minimo per poi concentrare l’attenzione sul reddito di cittadinanza, mostrando risultati originali sull'incrocio fra eleggibilità ed erogazione di tale misura e la condizione di povertà assoluta dei nuclei familiari.

Lo sviluppo delle competenze riflessive: la costruzione del progetto formativo e professionale

Novembre, 2022

Porcelli, Rita ; Bosca, Maria Antonietta

Definizione del progetto formativo: pianificazione di azioni, perseguimento di obiettivi definiti e la competenza riflessiva come dimensione essenziale per lo sviluppo delle competenze personali.

To shrink or not to shrink? Shadow economy reversals around the world

Novembre, 2022

Biagetti, Marco ; Caram, Santiago ; Khorana, Sangeeta

La relazione fra economia sommersa e sviluppo economico è oggetto della ricerca in campo economico anche se diversi e contrapposti sono i tentativi di spiegazione della relazione fra la stessa e le entrate fiscali, in particolare quando esse sono a loro volta legate alle variazioni della produttività del lavoro, alle modifiche della regolamentazione commerciale e alla grandezza del settore finanziario sul totale dell’economia. Per indagare ulteriormente tale relazione, lo studio utilizza una particolare tecnica econometrica per esaminare i fondamenti logici delle teorie della “Esclusione” e della “Fuga”. Tale analisi macroeconomica viene eseguita sia per le economie avanzate che per quelle emergenti e in via di sviluppo. I risultati mostrano che nei Paesi emergenti/in via di sviluppo, la soglia ottimale delle entrate pubbliche per minimizzare la “economia sommersa” risulta essere attorno al 13,6% del PIL; la stessa soglia raggiungerebbe il 24% del PIL nelle economie avanzate.

L’economia non osservata nei Conti Nazionali: gli approcci metodologici e i principali risultati nel 2020

Novembre, 2022

Agostinelli, Alessandra

L’economia non osservata (Non Observed Economy, NOE) è la parte di attività economica di mercato che sfugge alla osservazione diretta e pone problemi particolari nella misurazione statistica. Si riportano e discutono i dati della contabilità nazionale Istat.

Adattamento e mitigazione. Effetti su lavoro e imprese della tassonomia europea sulla finanza sostenibile

Novembre, 2022

Marucci, Marco

Primi risultati dell’applicazione sulle imprese italiane della tassonomia UE, in cui sono classificate le azioni di mitigazione e di adattamento alla crisi climatica, attraverso l’utilizzo della banca dati Inapp-RIL. L'obiettivo è quello di individuare i settori più investiti da tale azioni, in particolare per il comparto energetico e la dimensione occupazionale di tali imprese. Attraverso tale analisi si discute sulle opportunità della tassonomia nel mercato del lavoro italiano a seguito dell’implementazione del PNRR.

Violenza assistita: indicatori di rischio e strumenti di prevenzione

Novembre, 2022

Pavoncello, Daniela

La violenza assistita è un fenomeno che interessa i bambini cresciuti con un genitore, nella stragrande maggioranza dei casi, un padre, violento. Questi bambini, se non aiutati, diventeranno con grande probabilità degli uomini violenti o delle donne che accettano il sopruso. Il documento, attraverso i dati, descrive il fenomeno.

Gli effetti della pandemia sugli studenti con backround migratorio

Ottobre, 2022

Filosa, Giovanna

Nell'ambito della discussione e dell'analisi sui dati raccolti annualmente dallʼInvalsi, nell'ambito delle indagini sul sistema scolastico per definire eventuali interventi di sostegno e potenziamento, in special modo dopo la pandemia, il contributo si sofferma sugli studenti con background migratorio.

L’Atlante del lavoro e delle qualificazioni del come “Centro intermodale” per l'operatività dei sistemi

Ottobre, 2022

Porcelli, Rita

Presentazione della piattaforma Atlante lavoro concepita secondo il modello di un centro intermodale, come strumento di supporto al sistema per l'apprendimento permanente e ai servizi per l'occupabilità.

Analisi e valutazione progetti PNRR: una prospettiva empirica?

Ottobre, 2022

Ricci, Andrea

Partendo dalle esperienze esistenti di analisi economiche e valutazioni econometriche per le imprese e il lavoro e gli obiettivi del PNRR, si delineano le prospettive rispetto a due aspetti delle politiche pubbliche: transizione eclogica/digitale e mercato del lavoro e inclusione.

Formazione continua, trasformazione digitale e tecnologie abilitanti: una visione sistemica dell'innovazione

Ottobre, 2022

Ferri, Valentina

Il documento fa riferimento al Rapporto "Formazione continua, innovazione e cambiamenti" realizzato da INAPP e Fondimpresa. Le innovazioni tecnologiche e il loro effetto all’interno delle aziende rappresentano una relazione cardine per lo studio della competitività del tessuto imprenditoriale italiano, a ciò bisogna aggiungere il capitale umano. Pertanto, l'investimento nella formazione è fondamentale per consentire ai lavoratori di apprendere come utilizzare software, dati e macchinari e come agire in un contesto aziendale in mutamento. L’indagine ROLA, di cui si riportano i dati, nasce al fine di valutare proprio l’impatto della formazione finanziata attraverso il Fondo interprofessionale Fondimpresa.

Working from home, caratteristiche dei lavoratori e salari: evidenze dai dati amministrativi

Ottobre, 2022

Brunetti, Irene ; Ricci, Andrea ; Scicchitano, Sergio

Il documento analizza la relazione che lega le occupazioni che possono essere svolte ‘da casa’ (WFH), le caratteristiche dei lavoratori e l’evoluzione dei salari individuali. A tal fine si utilizza un dataset che integra le informazioni sulla natura delle professioni (Indagine ICP-Inapp), i dati sulle attivazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro (SISCO-MLPS) e quelli sui redditi da lavoro dipendente (archivio Inps) per il periodo 2011-2018. L’applicazione di semplici modelli di regressione mostra quindi una correlazione positiva e significativa tra la circostanza di essere occupati in lavori che possono essere realizzati da remoto e le prospettive salariali degli individui.

Viaggio tra i minori non accompagnati, cittadini del mondo in cerca di identità

Ottobre, 2022

Chiurco, Lucia ; Sperindè, Simona

Il documento accompagna un laboratorio online il cui obiettivo è promuovere la conoscenza delle migrazioni minorili e la riflessione sul ruolo delle istituzioni scolastiche nel favorire l’inclusione dei minori stranieri non accompagnati.

Cassetta degli attrezzi

Ottobre, 2022

Scialdone, Antonello

Il documento contiene gli elementi essenziali, discussi nel panel “La parola alla ricerca” nel corso delle Officine Unicef dedicate ai Patti educativi di comunità, includendo anche importanti suggerimenti bibliografici.

PNRR. Condizionalità all'occupazione di giovani e donne: azione positiva o azione mancata?

Ottobre, 2022

Cardinali, Valentina

Il PNRR presenta come priorità trasversali la parità di genere e generazionale, e quindi l’impegno ad assicurare che l’intero meccanismo di recovery possa determinare un impatto significativo e prevedibile sulla crescita dell’occupazione femminile e giovanile. In tale ambito è prevista una 'clausola di condizionalità’, un vincolo per gli operatori economici aggiudicatari di bandi: destinare ai giovani under-36 e alle donne senza limiti di età, almeno il 30 per cento dell’occupazione aggiuntiva creata in esecuzione del contratto per le attività essenziali a esso connesse.

Piano d'azione per l'economia sociale (UE) ed ecologia integrale

Ottobre, 2022

Polidori, Sabina

Con riferimento al Piano d'azione Ue per l'economia sociale, il contributo offre elementi utili ad una riflessione in chiave 'operativa' sui tre macro interventi previsti nel piano stesso, focalizzando l'attenzione sulle dimensioni effettive dell'ecologia integrale, sulla presenza di processi virtuosi di innovazione sociale e, quindi, sul ruolo della ri-generatività condivisa quale strumento positivo per rafforzare la coesione sociale nei Paesi Ue e a livello delle stesse istituzioni comunitarie.

Formazione, innovazione e cambiamenti nel Mezzogiorno: i risultati degli studi di Fondimpresa e INAPP

Ottobre, 2022

Ferri, Valentina

Il documento presenta i dati degli studi realizzati da Inapp e Fondimpresa relativi agli effetti della formazione continua nel Mezzogiorno. Viene approfondito, inoltre, il rapporto che lega percorsi di apprendimento e innovazione, considerando quanto tale legame riesca a stimolare cambiamenti nelle imprese nonché nelle attività e mansioni svolte dai lavoratori.

I profili professionali dell’informazione geografica e l’Atlante Inapp

Ottobre, 2022

Pepe, Dunia

Il Programma Ue Copernicus, coordinato e gestito dalla Commissione europea e attuato in collaborazione con gli Stati Membri, è dedicato al monitoraggio del nostro Pianeta e del suo stato di salute; prevede, a tal fine, l'utilizzo di tecnologie avanzatissime e di profili professionali altamente specializzati. In particolare, la realizzazione di Copernicus ha portato alla definizione di nuovi profili legati all'informazione geografica: la presentazione delinea il contesto di collaborazione tra Inapp e le organizzazioni attuatrici del programma, al fine di sistematizzare tali profili nell'ambito dell'Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni.

The evolution of wages, labour cost and the labour share in national income: a sectoral analysis (1970-2020)

Ottobre, 2022

Pariboni, Riccardo ; Paternesi Meloni, Walter

Il documento presenta i risultati di una ricerca che si concentra sull’evoluzione della distribuzione funzionale del reddito e del costo del lavoro in Italia. In particolare, viene calcolata la quota salari aggiustata e il CLUP per il periodo 1970-2020 a partire da dati di contabilità nazionale (Istat). Oltre al totale dell'economia, il contributo fa riferimento all'andamento della quota salari in quattro macrosettori (il settore privato non agricolo ad esclusione dell’immobiliare, il manifatturiero, i servizi commerciali e professionali, i servizi finanziari e di rete). Tali andamenti vengono inoltre analizzati con riferimento alla dinamica del salario reale medio, della produttività del lavoro e dei prezzi relativi.

Attualità e prospettive dello smart working. Verso un nuovo modello di organizzazione del lavoro? Presentazione

Settembre, 2022

Canal, Tiziana

Presentazione dei risultati contenuti nell’omonimo rapporto che restituisce i risultati delle analisi condotte sullo smart working nell'ambito della V edizione dell’Indagine sulla Qualità del Lavoro in Italia, realizzata dall'Inapp nel 2021

South Working

Settembre, 2022

Mirabile, Mario

Viene presentato il progetto "South working", iniziativa di promozione sociale che stimola e studia il fenomeno del lavoro agile da una sede diversa da quella del datore di lavoro o dell’azienda, in particolare dal Sud Italia e dalle aree marginalizzate. Il lavoro da remoto dai cosiddetti "presidi di comunità" è, infatti, uno strumento utile a ridurre il divario economico, sociale e territoriale nel Paese, ed è in grado di migliorare la qualità della vita di lavoratori, aziende e territori.

Transizione energetica e mobilità. Il tempo dello smartworking

Settembre, 2022

Roberto, Roberta

Nell'ambito della discussione sulle prospettive dello smart working in relazione all'ambiente e al territorio, il documento si sofferma sulle potenzialità del ricorso a modalità flessibili di organizzazione del lavoro come strumento di sostenibilità urbana (progetto ENEA smart working x smart cities).

Verso lo smart working? Un’analisi multidisciplinare di una sperimentazione naturale. Presentazione

Settembre, 2022

Zucaro, Rosita

Presentazione dei risultati di ricerca pubblicati nell'Inapp Report "Verso lo smart working ...": la diffusione massiva di forme di lavoro da remoto avutesi in ragione della pandemia ha costituito una importante fase di sperimentazione da cui si può apprendere per definire le policies più utili e strategiche che è necessario attuare per il superamento di tale fase verso un’implementazione a regime della modalità ibrida smart.

Peer interaction in the workplace, local markets, and wages: evidence from Italy

Settembre, 2022

Brunetti, Irene

This presentation outlines some of the main findings coming from a study on the relationship between the degree of peer interactions in the workplace and wage levels in Italian provinces (using individual data over the period 2011-2018)

Per una strategia di contrasto al lavoro sfruttato

Settembre, 2022

Cornice, Alessandra

L’agroalimentare è un settore economico complessivamente in salute ma con un tasso elevato di lavoro sommerso e/o sfruttato. Gli esiti dell’attività di vigilanza coordinata da INL, in collaborazione con altre componenti ispettive per competenza specifica (2020 e I trim. 2021), riscontrano che il tasso di irregolarità rispetto alle aziende controllate si attesta mediamente intorno al 62%. Il documento delinea le possibili strategie di contrasto.

L'inclusione scolastica degli studenti con background migratorio

Settembre, 2022

Filosa, Giovanna

Il presente contributo, parte di un work in progress di ampio respiro, si sofferma in particolare su potenzialità e limiti dei dati Invalsi ai fini della valutazione delle realtà scolastiche che includono studenti con background migratorio. Gli studenti di origine straniera rappresentano ormai una realtà consistente ed in costante crescita nelle nostre scuole, attestandosi attualmente, secondo i dati dell’Anagrafe Nazionale Studenti del Ministero dell’Istruzione, attorno al 10% (dati 2022). Tali analisi si inseriscono nell’attuale dibattito sulla valutazione delle scuole inclusive. Dai dati emerge che l’attuale assetto scolastico non fa che aumentare i divari tra componente autoctona e componente, con background migratorio, della popolazione studentesca, divari acuiti dalla pandemia ma già presenti e crescenti anche prima del Covid.

Social workers between care, proximity and community

Settembre, 2022

Luisi, Daniela

Nell'ambito delle politiche sociali europee, il ruolo degli assistenti sociali è diventato incisivo. Il documento rileva l'importanza del loro ruolo nella programmazione dei servizi territoriali e ne evidenzia la funzione politica come "agenti di cambiamento". Si delineano infine le linee di sviluppo.

Foreign population and minimum income: which limits for eligibility?

Settembre, 2022

Giuliano, Giovannina Assunta ; di Padova, Pasquale ; Rosano, Aldo

Il documento, attraverso un’analisi di dati derivanti da un modello di micro-simulazione, evidenzia i problemi legati all’accesso al Reddito di Cittadinanza per gli stranieri, dovuti in particolare al requisito di durata della permanenza in Italia e alla scala di equivalenza adottata per il calcolo degli importi. Si illustrano, inoltre, gli effetti di una possibile riforma di questi due aspetti della misura sui beneficiari e sulla spesa pubblica.

Le nuove prospettive dell'orientamento: strategie educative e strumenti di intervento

Settembre, 2022

Pavoncello, Daniela

Il documento illustra i risultati più significativi della ricerca emersi dalla ricerca “I giovani e la Pandemia”, realizzata dal Cospes Nazionale, con l’obiettivo di analizzare i sentimenti, le emozioni e il vissuto dei giovani durante la pandemia, che saranno oggetto di riflessione e di confronto per individuare strategie educative finalizzate a garantire un orientamento effettivamente rispondente ai nuovi bisogni dei giovani. A tal fine, il Webinar intende offrire una rappresentazione approfondita e articolata dei nuovi approcci di orientamento e presentare strumenti innovativi da proporre nei diversi contesti scolastici.

Adulti low skilled al centro di nuove disuguaglianze e discriminazioni multiple

Settembre, 2022

Angotti, Roberto ; Di Castro, Giovanna

L’analisi delle caratteristiche di adulti low skilled e la comprensione dei diversi fattori che contribuiscono alle cause di tale condizione rappresenta un'area di indagine sociologica importante, nonché un elemento centrale nel dibattito sulle politiche formative per la rilevanza delle competenze nel favorire l’occupabilità, e più in generale la cittadinanza e l’inclusione sociale. Obiettivo del documento è delineare un quadro delle principali caratteristiche sociodemografiche di adulti low skilled in Italia e dei loro comportamenti formativi attraverso l’analisi di dati provenienti dall’Indagine campionaria INDACO Adulti di INAPP 2020.

"L'Italia non è (ancora) un Paese per lavoratori autonomi". Gli investimenti di formazione continua degli indipendenti per un welfare inclusivo e uno sviluppo sostenibile. Presentation

Settembre, 2022

Barricelli, Domenico ; Carolla, Simona

Presentazione dell'omonimo paper. Nel dettaglio: la condizione del lavoro autonomo nell'era digitale; la partecipazione formativa dei lavoratori autonomi; futuro e prospettive.

La formazione degli adulti come investimento territoriale per la crescita

Settembre, 2022

D'Agostino, Sandra ; Vaccaro, Silvia

I cambiamenti strutturali che interessano le economie più avanzate costituiscono una sfida per le imprese e per le persone, che si gioca sulla capacità di stare al passo con l'innovazione e rinnovarsi costantemente. Il documento presenta quanto emerge da una una ricerca Inapp (in corso da due anni) sui sistemi di formazione degli adulti in Italia e in alcuni Paesi europei: Francia, Germania e Regno Unito. L'indagine nasce con l'obiettivo di esaminare le trasformazioni intervenute negli ultimi due decenni, al fine di analizzare le risposte di policy messe in campo dai Paesi europei a fronte dei cambiamenti nell’economia, nella produzione e nel lavoro indotti dai cosiddetti «mega-trend». Si esaminano i più recenti provvedimenti varati, in particolare, con riferimento agli impegni presi nell’ambito del PNRR.

The renewed role of continuing vocational training for inclusion and territorial development in the twin transitions

Settembre, 2022

Angotti, Roberto ; Pedone, Alessandra

The rapid changes in digital and ecological innovation and its penetration into the socio-economic system have placed skills at the centre of training systems. The European Union's human-centred approach to transition, accompanied by the growing demand for more fluid and smart types of learning, requires immediacy, flexibility and personalisation of training. Innovation and digitisation in vocational training play a key role in the broader green and digital transitions, as well as in the recovery and resilience of a post-COVID-19Europe.

The shift to remote working in europe and Italy: challenges and opportunities for workers training policies and strategies. Presentazione

Settembre, 2022

Pedone, Alessandra

Presentazione sui temi dell'omonimo paper. Vengono analizzate le implicazioni, in termini di sfide e opportunità, per la formazione continua dei lavoratori nel contesto dell'innovazione tecnologica e del passaggio al lavoro da remoto, amplificato e accelerato dalla pandemia.

Evoluzione dei premi di risultato nella contrattazione di secondo livello e shock pandemico

Settembre, 2022

Manente, Francesco ; Marocco, Manuel ; Paliotta, Achille Pierre ; Resce, Massimo

Con la pandemia, l’intera contrattazione è stata dirottata quasi esclusivamente sul tema della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, sullo sviluppo di una nuova regolamentazione dell’organizzazione del lavoro e sul ricorso massivo all’istituto del lavoro agile, quasi sempre finalizzati alla riduzione dei contagi e non agli incrementi di produttività. In questa fase, il tema del trattamento economico, della retribuzione variabile e della produttività sono passati in secondo piano. Il documento evidenzia come per il futuro ci si attende una ripresa della contrattazione decentrata legata alla ripresa economica.

La valutazione della DDI tramite le prove Invalsi: disparità regionali e sociali

Settembre, 2022

Filosa, Giovanna

Gli ultimi dati INVALSI sulla DDI non hanno fatto altro che certificare quanto preesistente alla pandemia: il divario regionale negli apprendimenti; la dispersione implicita all'ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado; le disparità sociali come elementi incidenti sui risultati scolastici.

I divari territoriali della formazione continua: dati Indaco e CVTS

Settembre, 2022

Angotti, Roberto ; Paliotta, Achille Pierre

Una delle priorità trasversali del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) riguarda la riduzione dei divari territoriali che caratterizzano il nostro Paese. Obiettivo del presente lavoro è quello di ricostruire lo stato dell’arte, nei sistemi territoriali, della diffusione dei processi formativi nei posti di lavoro.

Welfare locale e approccio ‘plurifondo’: l’esperienza dei territori in materia di contrasto alla povertà

Settembre, 2022

Giuliano, Giovannina Assunta ; D'Emilione, Matteo

Obiettivo del documento è comprendere come il flusso di risorse vincolate per il rafforzamento di interventi e costituzione dei Lep (Livelli essenziali delle prestazioni) agisca sul sistema dei servizi sociali; segue la descrizione dei risultati dell'indagine Inapp sull'attuazione REI e RDC.

Il contrasto alla povertà educativa degli alunni adottati e fuori dalla famiglia di origine: l'impegno dell'associazionismo familiare nelle alleanze educative

Settembre, 2022

Valentina, Colonna ; Ferritti, Monya ; Tabacchi, Alessia

Il documento intende analizzare l’apporto alle alleanze educative derivato dall’associazionismo familiare di tipo adottivo o affidatario, ossia dalle associazioni familiari composte da famiglie che condividono l’esperienza dell’adozione, nazionale o internazionale, e/o dell’affidamento etero familiare.

L'atteggiamento ambivalente dei datori di lavoro autoctoni nei confronti della forza lavoro di origine migrante: il caso delle badanti

Settembre, 2022

Filosa, Giovanna ; Parente, Maria

Il contributo si sofferma sulla forza lavoro migrante, in particolare sulle badanti. Si evidenzia come l’atteggiamento dei datori di lavoro sia spesso ambivalente: da un lato necessitano di forza lavoro a bassa qualificazione, ma nello stesso tempo nutrono spesso pregiudizi e diffidenze nei confronti dei lavoratori con background migratorio. Ad esempio, nel lavoro di cura, il bisogno di lavoratrici della cura qualificate ma a basso costo, caratteristico di un ceto medio eroso dalle diverse crisi che si sono succedute in questi anni, si viene a scontrare col bisogno di riconoscimento, non solo materiale, di badanti spesso sovraqualificate, o sfruttate nei casi non rari di lavoro sommerso. Rispetto a queste contraddizioni, acuite dall’invecchiamento progressivo della popolazione autoctona, ma anche di origine migrante, sarebbero necessarie policy che assicurino sostegno (non solo economico) e servizi a tutti gli attori della relazione di cura.

L'impatto dei programmi di mobilità internazionale su occupazione e salari

Settembre, 2022

Valentina, Ferri ; Pace, Roberta

La presentazione descrive la metodologia utilizzata in uno studio finalizzato a stimare un effetto causale dei programmi di mobilità internazionale sui salari.

La conciliazione tra famiglia e lavoro nella realtà delle famiglie adottive: verso nuove politiche sociali

Settembre, 2022

Ferritti, Monya ; Tabacchi, Alessia

Le famiglie adottive costituiscono un osservatorio privilegiato per riflettere sul tema del work-life balance. Tale focus permette, in prospettiva socio-educativa, di delineare azioni volte ad avvalorare i diritti delle nuove generazioni e delle famiglie in generale, nella logica della costruzione di un welfare generativo.

Il budget di salute, quale strumento di economia civile nelle policy di (benessere) di prossimità nei territori/comunità. Presentation

Settembre, 2022

Polidori, Sabina ; Pavoncello, Daniela

Presentazione dell'omonimo paper. Al cento della discussione i temi sono: budget di salute (BdS), livelli essenziali, welfare rigenerativo di comunità/prossimità e relazione con il PNRR nelle dimensioni dell’ecologia integrale e dello sviluppo sostenibile; il BdS in Italia e le esperienze territoriali (nazionali e regionali); BdS in agricoltura sociale e i risultati (in progress) della ricerca Inapp-CREA.

Smart Working Reloaded: i presupposti culturali ed organizzativi del lavoro agile

Settembre, 2022

Scansani, Giovanni

L’esperienza di massa del “lavoro forzato da casa” - resasi necessaria a seguito dell'emergenza sanitaria - è stata troppo rapidamente salutata come l’avvento, quasi messianico, di una compiuta rivoluzione organizzativa della quale il lavoro in Italia aveva bisogno. Tuttavia, quasi sempre in questi due anni sono mancati alcuni elementi qualificanti del “lavoro agile”: primo tra tutti la volontarietà, ma più in generale la presenza di una riprogettazione organizzativa complessiva. La presentazione fornisce elementi utili ad una riflessione critica su tali questioni e, più in generale, sui presupposti culturali ed organizzativi alla base dello smart working.

Gli insegnanti dopo l'anno della didattica a distanza (presentazione)

Luglio, 2022

della Ratta-Rinaldi, Francesca ; Ferritti, Monya

Presentazione dei risultati dell’indagine on line “Di nuovo in classe”, condotta dall'Inapp nel 2021, rivolta ad insegnanti delle scuole secondarie sull’esperienza dell’insegnamento nei due anni caratterizzati dall’emergenza Covid. Sulle risposte fornite dai soggetti coinvolti è stata compiuta un'interessante analisi 'testuale', che ha evidenziato come i nuovi modelli didattici imposti dalla pandemia non abbiano sostanzialmente pregiudicato il ruolo della scuola come luogo in cui si curano le relazioni e i legami sociali, non solo gli apprendimenti. Confermando, tuttavia, come la pandemia abbia aggravato criticità preesistenti nella scuola, come il precariato, il fenomeno delle classi pollaio, la carenza degli ambienti scolastici.

Costo del lavoro, produttività e competitività delle imprese

Giugno, 2022

Brunetti, Irene

Il documento di sofferma sul concetto di produttività del lavoro e sul legame con la crescita economica del Paese. Si evidenziano le differenze tra la produttività e i salari italiani e quelli degli altri Paesi dell'Unione europea, in particolare la Germania. Si analizzano infine le possibili determinanti della produttività economica.

Vincere la scommessa della piccola e della microimpresa. Il nuovo campo di gioco dei Consulenti del lavoro

Giugno, 2022

Tronti, Leonello

Le piccole e le microimprese costituiscono, nell’insieme, il serbatoio occupazionale più consistente dell’economia (63,4% del totale) ed è quello che dunque presenta, in particolare per le imprese innovative e bene organizzate, ampie potenzialità di sviluppo per l’intera economia. Il documento si sofferma sugli elementi fondamentali di questo potenziale sviluppo.

Dinamiche del mercato del lavoro in Italia: qualità dell’occupazione, innovazione e produttività del lavoro

Giugno, 2022

Cirillo, Valeria

Cos'è la produttività del lavoro e perché è così importante; quali sono le determinanti e le connessioni tra il mercato del lavoro e la dinamica della produttività. Questi gli argomenti al centro della presentazione.

Il ruolo della formazione nell'apprendistato

Giugno, 2022

Vaccaro, Silvia

La presentazione fornisce dati sui giovani in apprendistato, evidenziando come la pandemia abbia inciso in questo ambito, dove permangono comunque criticità di fondo legate alla forte concentrazione degli apprendisti in formazione in alcuni territori e in alcuni percorsi formativi.

Apprendistato formativo. Modelli e prassi a confronto

Giugno, 2022

Romito, Alessia

La presentazione descrive caratteristiche, metodologia e finalità di una indagine qualitativa condotta dal Gruppo di ricerca Inapp 'Apprendistato e WBL’ sull’apprendistato formativo in Italia.. In sintesi, l'indagine si propone di individuare elementi di riscontro sulla validità e l’efficacia dell’apprendistato formativo, anche attraverso l'identificazione di esperienze e modelli di intervento realizzati nei diversi contesti di apprendimento, riconducibili a strategie, iniziative, processi di qualità virtuosi trasferibili in altri territori.

I canali di ingresso nel mondo del lavoro

Giugno, 2022

Mandrone, Emiliano ; Marocco, Manuel

Presentazione dell'omonimo policy brief. Il lavoro cambia continuamente e ciò comporta una riallocazione frequente del lavoratore nel sistema produttivo. Questo processo richiede servizi di sostegno e canali di intermediazione che rapidamente e nel modo più efficiente collochino i lavoratori. A partire dai dati dell’Indagine Inapp-Plus 2021, si intende far luce su questi aspetti e offrire spunti di riflessione sulle dinamiche di intermediazione.

Traiettorie e prospettive dei sistemi duali

Giugno, 2022

D'Agostino, Sandra

Sulla base dei risultati dello studio 'Apprendistato in evoluzione. Traiettorie e prospettive dei sistemi duali in Europa e in Italia', la presentazione offre elementi utili all'impostazione di un progetto di rilancio efficace dell'apprendistato nel nostro Paese.

Lo stato dell'orientamento nel nostro Paese. Un progetto di ricerca per un rinnovamento del sistema

Giugno, 2022

Grimaldi, Anna

La presentazione descrive lo stato dell’orientamento nel nostro Paese, evidenziando la necessità di pervenire a un sistema integrato di politiche in cui l'orientamento abbia valenza trasversale, sia cioè parte integrante dei sistemi dell’istruzione, della formazione professionale e del lavoro e, come tale, veicolo fondamentale della promozione della strategia lifelong. In tale contesto, si colloca il progetto di ricerca che l’Inapp, in partenariato con Geo, Anvur e SInAPSi ha avviato a maggio 2022. La ricerca intende pervenire, da un lato, a una rappresentazione approfondita e articolata dei fabbisogni orientativi, con particolare attenzione alla fascia giovanile, dall’altro, a una fotografia dell’offerta al fine di configurare, nell’incrocio domanda-offerta, percorsi di orientamento innovativi.

Responsabilità sociale di impresa, lavoro e sindacato

Giugno, 2022

Ricci, Andrea

Il documento presenta i risultati di una ricerca avente per oggetto la relazione che lega l’assetto delle relazioni industriali e le scelte di impresa in tema di corporate social responsability. In particolare: analisi economica della responsabilità sociale d'impresa; il ruolo del sindacato nelle decisioni di impresa in tema di investimenti sociali; eventuali criticità, riforme, PNRR.

I risultati del XIX Rapporto di monitoraggio sul sistema di IeFP e sui percorsi in duale nella IeFP (A.F. 2019-2020)

Giugno, 2022

Crispolti, Emmanuele

Presentazione dei dati emersi dal Rapporto di monitoraggio sui sistemi IeFP e duale nell’anno formativo 2019-2020. La partecipazione alla filiera IeFP registra una lenta e costante progressione (+1,1%), crolla quella degli Istituti professionali (-29,8%). Vola il sistema duale che in tre anni raddoppia le iscrizioni, passando da oltre 18mila a oltre 37mila e superando poi le 42 mila unità per l’anno 2020-2021. La sussidiarietà complementare va progressivamente scomparendo, sostituita dalla nuova sussidiarietà, che raggiunge le 18mila unità.

Cooperazione italo-tedesca nella formazione professionale sistema duale: iniziative e progetti realizzati negli ultimi cinque anni

Giugno, 2022

Biancolini, Alessandra

Nell'ambito dell'istruzione e della formazione professionale, il documento presenta il progetto Qualit. Co-finanziato dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca tedesco (BMBF), ha l’obiettivo di certificare tutor aziendali e didattici coinvolti in percorsi di formazione duale attraverso corsi di formazione mirati svolti sull’intero territorio nazionale. Il progetto è realizzato in stretta collaborazione con ANPAL.

The development of a national ageing strategy from a whole of government and a whole of society perspective

Giugno, 2022

Checcucci, Pietro

Adopting a whole of Government approach and a whole of society approach at the same time seems to be the most effective way to overcome existing policy fragmentation and bottlenecks, in order to achieve the overarching goal of mainstreaming ageing in all policies.

Le sfide e le opportunità per i Fondi Paritetici Interprofessionali nei prossimi anni

Giugno, 2022

Premutico, Davide

I temi della presentazione sono: le sfide ai processi di qualificazione alla formazione continua; le policy in campo a sostegno delle politiche attive; i finanziamenti annuali e le risorse disponibili; il ruolo dell'ANPAL.

La programmazione e l'attuazione degli interventi di formazione continua in Italia

Giugno, 2022

Angotti, Roberto

Il documento sulla base dei dati Indaco presenta: i divari nella formazione continua in Italia con l'Europa; la formazione erogata nelle imprese; la domanda di competenze; le dinamiche più recenti dei sistemi di formazione continua.

Accreditamento dei soggetti attuatori dei Fondi Paritetici Interprofessionali e qualità della formazione: una prima ricognizione

Giugno, 2022

Sposato, Elena

I temi affrontati nella presentazione sono: l'ampliamento della prospettiva di adozione di EQAVET alla formazione erogata dai fondi interprofessionali; l'analisi dei dispositivi messi a punto dai fondi interprofessionali per l'accreditamento dei soggetti erogatori; spunti di riflessione per lavorare sulla qualità della formazione continua.

Aggiornamento sulle attività del Reference Point Nazionale EQAVET

Giugno, 2022

Fonzo, Concetta

Il documento presenta un aggiornamento sulle attività del Reference Point Nazionale EQAVET, sia a livello nazionale sia a livello comunitario, anche in riferimento alle attività di comunicazione e disseminazione e visibilità.

Badanti between two crises. An intersectional analysis

Giugno, 2022

Filosa, Giovanna ; Parente, Maria

La presentazione offre elementi utili all'analisi della condizione delle badanti negli ultimi anni, con focus sul periodo segnato dalle due crisi che hanno investito il XXI secolo: la prima, del 2008, aveva avuto già un forte impatto sociale, con gravi ripercussioni in termini occupazionali; la seconda e più recente, dovuta alla pandemia, ha esacerbato condizioni già critiche.

Lavoro da remoto: tra cambio di paradigmi, prospettive di sostenibilità e scenari urbanistici potenziali

Giugno, 2022

Mandrone, Emiliano

All'interno della Sessione VIII 21"Cambiamenti nelle relazioni di impiego: l’impatto della pandemia e le nuove prospettive della green economy", il documento focalizza l'attenzione sul lavoro da remoto e sulla riorganizzazione delle professioni. Si delineano scenari e prospettive.

Amministrazione condivisa e Patti di collaborazione: strumenti (ri)generativi delle comunità

Giugno, 2022

Polidori, Sabina

All’interno della Sessione I_03.01 “Processi di innovazione e sviluppo territoriale: istituzioni, mercati e società oltre la pandemia”, il documento si sofferma sull'amministrazione condivisa prime e dopo la riforma del Terzo settore, descrivendo alcune esperienze territoriali e delineando i possibili scenari.

Primi risultati indagine sui Centri per le Famiglie pubblici che operano nel territorio laziale

Giugno, 2022

Ruggeri, Viviana

Primi risultati di un’indagine sui Centri per le Famiglie pubblici che operano nella Regione Lazio realizzata grazie alla collaborazione istituzionale con la Regione Lazio e Roma Capitale. Con l’obiettivo di ri-costruire l’offerta pubblica relativa a questa tipologia di servizi, l’analisi si è soffermata sulle caratteristiche dei loro modelli organizzativi e gestionali (ivi comprese le risorse economiche, professionali, partenariati ecc.), attraversando infine le tipologie dei servizi offerti, per rispondere alle specificità della domanda dei nuclei familiari che vi accedono spontaneamente o inviati dai servizi sociali.

Il care work alla prova del Covid tra invisibilità e crisi del welfare familiare

Giugno, 2022

Filosa, Giovanna ; Parente, Maria ; Fefè, Roberta

La pandemia ha cambiato i numeri del settore del lavoro di cura in senso ambivalente: da un lato c’è stata una spinta, anche grazie alla sanatoria, a regolarizzare rapporti di lavoro già esistenti ma non registrati, dall’altro una contrazione complessiva degli occupati, con particolare riferimento alle badanti. Ciò accade in un contesto di ampie trasformazioni degli assetti dei servizi sociosanitari, sia in virtù dell’emergere di fenomeni di invecchiamento delle forze lavoro del settore, sia in virtù di nuove configurazioni del rapporto fra lavoro professionale e cure informali, promosso da politiche di più recente sviluppo in materia di servizio sociale e non autosufficienza (cfr. L.234/2021 di bilancio 2022; PNRR). Il poster evidenzia alcuni dati legati alle implicazioni di una visione integrata delle policies necessarie per far fronte a fenomeni correlati al lavoro di cura, sia dal punto delle badanti che da quello delle famiglie degli anziani, che svolgono il ruolo di datori di lavoro.

Professioni e competenze nelle imprese italiane

Giugno, 2022

Mereu, Maria Grazia ; Sestili, Enrico

Presentazione degli esiti dell’ultima indagine PEC (V edizione). La ricerca rileva i fabbisogni professionali della forza lavoro occupata nelle imprese italiane, esaminando, tramite imprenditori e responsabili delle risorse umane, quali sono le figure professionali per le quali si avverte la necessità di colmare gap conoscitivi che possono essere oggetto di interventi formativi. Tutte le professioni individuate vengono ricondotte e codificate nell’ambito delle unità professionali della Classificazione delle Professioni Istat CP2011. Le aziende coinvolte nella rilevazione sono state campionate per dimensione di impresa, settore di attività economica e ripartizione geografica.

Vecchi e nuovi problemi di genere nel mercato del lavoro italiano

Giugno, 2022

Scicchitano, Sergio

La pandemia in Italia ha avuto effetti negativi per le donne sia sul mercato del lavoro sia sulla divisione dei carichi familiari. Il documento si sofferma sulle misure previste dal PNRR e sulla novità del lavoro agile introdotto nel periodo emergenziale.

Distributional effects of the covid 19 on wages in Italy-STOREP Annual Conference

Maggio, 2022

Brunetti, Irene

Presentazione dell'omonimo paper che analizza le conseguenze della prima ondata della pandemia da Covid-19 sulla distribuzione dei salari in Italia. In particolare, si sono evidenziate quali categorie di lavoratori e settori economici hanno sofferto maggiormente tale situazione e in che misura sia il livello effettivo di smart working che la propensione a lavorare da casa abbiano influenzato la distribuzione dei salari.

New technologies, firm performances and work

Maggio, 2022

Cirillo, Valeria

L’adozione delle nuove tecnologie può generare vantaggi sostanziali sia per le imprese che sul lavoro. Il documento fornisce evidenze empiriche derivanti da studi recenti sull'impatto delle nuove tecnologie sulla produttività del lavoro, sui salari medi, sulla crescita delle vendite e sui flussi di lavoro misurati a livello di impresa. Vengono quindi discussi i risultati sia di analisi quantitative svolte a partire dai dati italiani a livello di impresa che di analisi qualitative basate su interviste ai lavoratori, con un focus particolare sugli effetti distributivi.

Un focus sulla ripercussione del fenomeno Neet sull’istruzione: dati e risultati dell’Istruzione e Formazione Professionale nelle regioni italiane

Maggio, 2022

Crispolti, Emmanuele

Rispetto al tema dei NEET e alle politiche che si possono incentivare o attivare per contrastarlo, il documento si sofferma sulle ripercussioni sull'istruzione con dati e risultati dell’IeFP nelle regioni italiane. In particolare: sistema duale, figure professionali preferite per i diplomi, esiti occupazionali, soddisfazione rispetto al lavoro, rispondenza tra competenze dei diplomati IeFP e fabbisogni del mercato del lavoro.

Green jobs

Maggio, 2022

Ricci, Andrea

Il documento presenta i seguenti temi di discussione e approfondimento: 1) la rivoluzione verde e la transizione ecologica nel PNRR, 2) i “lavori verdi” e il mercato del lavoro, in particolare nelle ricerche INAPP; 3) le politiche pubbliche e mercati locali in riferimento ad Erasmus+ e al “Green Deal europeo”.

I bisogni delle imprese tra attività e saperi: l’Atlante lavoro per identificare e ridefinire funzioni e competenze innovative in un mondo del lavoro che cambia

Maggio, 2022

Porcelli, Rita

Il documento, nel delineare la ridefinizione dei ruoli nei cambiamenti del mondo del lavoro, descrive come "Atlante del lavoro" consenta, attraverso un raccordo di linguaggi e dati anche quantitativi (connessione tra i codici statistici delle attività economiche Istat – ATECO e delle professioni Istat – CP), di analizzare informazioni sul lato della domanda per l’interpretazione nel breve e medio periodo delle evoluzioni delle competenze nel mercato del lavoro. In particolare, si sofferma sui settori in cui può essere impiegato il broker delle tecnologie.

Il sistema IeFP: formazione per il lavoro

Maggio, 2022

Crispolti, Emmanuele

Il documento illustra il sistema, i dati sulla partecipazione ai percorsi triennali e quadriennali e lo sviluppo dei percorsi realizzati in modalità duale. Propone, inoltre, una chiave di lettura dei dati Excelsior, incrociati con i risultati dei monitoraggi nazionali della filiera e del sistema duale, realizzati da Inapp. Obiettivo dell'intervento è fornire piste interpretative dei dati, di fonte Inapp e Excelsior, a supporto delle attività di orientamento rispetto ai percorsi della formazione professionale (prospettive occupazionali, ambiti settoriali e territori a maggior potenziale di sviluppo e nei quali è più necessario promuovere questi percorsi formativi).

Analisi degli scenari e dei nuovi fabbisogni formativi nel comparto degli enti pubblici di ricerca

Maggio, 2022

INAPP-Struttura Sistemi Formativi

Una delle principali sfide che la Pubblica Amministrazione è chiamata ad affrontare è il cambiamento del processo di apprendimento. La formazione svolge un’importante funzione nel processo di innovazione dell'organizzazione pubblica e deve porsi l’obiettivo di sviluppare nuovi saperi ed abilità, anche in linea con quanto stabilito dal recente PNRR. INAPP, per fornire una risposta a queste necessità, ha avviato una ricerca-azione finalizzata a sistematizzare le informazioni prodotte nel corso degli ultimi anni con ricerche di vario tipo sul tema dei fabbisogni formativi nell’ambito delle organizzazioni pubbliche, elaborare un modello originale di rilevazione dei fabbisogni formativi nella PA, a cominciare dal comparto degli EPR nonché progettare, in forma sperimentale, percorsi formativi per rispondere ai fabbisogni rilevati.

Migrazioni femminili in Italia: il caso delle donne ucraine

Aprile, 2022

Parente, Maria ; Filosa, Giovanna

Il documento, all'interno del convegno dedicato alla discussione sul tema del valore aggiunto che le donne portano alle dinamiche sociali di coesione e di inclusione, focalizza l'attenzione sull'immigrazione delle donne ucraine, in assoluto il gruppo più numeroso in Italia (177mila residenti, il 37% di tutte le donne ucraine in Europa). Si tratta di donne impiegate prevalentemente nei servizi alle famiglie o nell’assistenza e cura delle persone anziane o dei bambini. Partite da sole per cercare lavoro, spesso in seguito alla chiamata di una connazionale già in Italia, si sono stabilizzate anche grazie alle grandi sanatorie del 2002 e del 2009.

Il lavoro agile emergenziale in Inapp: evidenze da un'indagine in un ente pubblico di ricerca

Aprile, 2022

Canal, Tiziana ; Gualtieri, Valentina ; Zucaro, Rosita

Lo studio contiene i risultati della prima indagine sull’esperienza di lavoro agile avutasi in Inapp, volta a monitorare tale modalità lavorativa. Il questionario, realizzato durante l’elaborazione del POLA, il primo Piano Organizzativo del Lavoro Agile, è stato strutturato facendo riferimento ai fattori abilitanti al lavoro agile, presenti nelle linee guida: salute organizzativa, salute professionale, salute digitale, cui è stata aggiunta una quarta area dedicata alla qualità della vita lavorativa.

The Work Atlas, the green transition and changing occupations and skills

Aprile, 2022

Morreale, Stefano ; Ferri, Valentina

The Atlas of Work can be defined as a mapping of the world of labor market and qualifications based on the description of activities carried out in work context. The aim of such a system is to achieve a universal description of various jobs in order to monitor and evaluate how the market is moving within an extremely dynamic socio-economic context. The focus of this presentation is on how the Atlas can be useful when applied to understand ongoing development in labor market needs and qualifications as a response to the green transition challenges.

Distributional effects of the covid 19 on wages in Italy

Aprile, 2022

Brunetti, Irene

Presentazione dell'omonimo paper che analizza le conseguenze della prima ondata della pandemia da Covid-19 sulla distribuzione dei salari in Italia. In particolare, si sono evidenziate quali categorie di lavoratori e settori economici hanno sofferto maggiormente tale situazione e in che misura sia il livello effettivo di smart working che la propensione a lavorare da casa abbiano influenzato la distribuzione dei salari.

Digital transition within the framework of continuing vocational training

Aprile, 2022

Angotti, Roberto ; Fonzo, Concetta

Presentazione dell'omonimo paper in cui si discutono alcuni risultati della III edizione di INDACO-Imprese sulle competenze digitali nelle imprese nell'ambito della formazione continua.

Il lavoro da remoto: modalità attuative, strumenti e il punto di vista dei lavoratori

Marzo, 2022

Zucaro, Rosita ; Mandrone, Emiliano

Il contributo descrive i risultati della ricerca Inapp presentati nell'omonimo paper. Le elaborazioni, che provengono dall’Indagine Inapp Plus 2021, fanno luce sull’esperienza di lavoro agile evidenziando le modalità organizzative introdotte, gli strumenti utilizzati per svolgere le attività da remoto e i relativi sistemi di monitoraggio, operando una prima distinzione tra settore pubblico e privato.

Future of work. Challenges for the Italian labour market

Marzo, 2022

Brunetti, Irene

Le attività di analisi condotte nell'ambito del progetto MOSPI (Modernizing Social Protect Systems in Italy) sono confluite in una serie di rapporti, l'ultimo dei quali ha come obiettivo principale proporre alcune opzioni di politica economica per la riforma del sistema di protezione sociale, opzioni che mirano ad affrontare le disuguaglianze nel contesto di un mondo del lavoro in continua evoluzione. Dopo una breve discussione circa la struttura dell’ultimo rapporto, la presentazione discute le caratteristiche dei lavoratori fragili nel mercato del lavoro italiano, anche alla luce dell’emergenza legata al Covid-19, con particolare attenzione ai lavoratori delle piattaforme. .

The Treasury Dynamic Microsimulation Model (T DYMM): policy options to the test

Marzo, 2022

Boscolo, Stefano

La presentazione ripercorre l'evoluzione del modello T DYMM, descrivendone caratteristiche, funzionalità, dataset, struttura modulare e recenti innovazioni introdotte. Segue la descrizione delle opzioni di policies simulate: l'estensione di alcuni istituti già presenti nel nostro sistema a quelle categorie di lavoratori che attualmente non ne usufruiscono; e previsione di una pensione di garanzia. Vengono infine discussi i risultati ottenuti mettendo in evidenza gli effetti di tali policies sulla spesa e in termini di riduzione della disuguaglianza e povertà.

Rapporto Inapp-Sep Luiss. Il welfare italiano tra le spinte del cambiamento tecnologico e lo shock della pandemia

Marzo, 2022

De Nardis, Sergio

Presentazione del rapporto 'Il welfare italiano tra le spinte del cambiamento tecnologico e lo shock della pandemia', realizzato in esito al Progetto di ricerca 'Innovazioni tecno-organizzative e nuovo welfare europeo' attuato nell'ambito di una convenzione biennale (2020-2021) di collaborazione scientifica tra INAPP e LUISS (School of European Political Economy - SEP). L'intervento, nello specifico, pone l'attenzione da un lato, sullo 'shock' su lavoro e quota del salario dovuto alla tecnologia durante la Pandemia e, dall’altro, sulla ricalibratura del welfare nell'ambito dello schema di investimento sociale del nostro Paese, resasi necessaria negli ultimi anni, non solo a seguito dello shock pandemico. La presentazione mostra la collocazione dell'Italia nel confronto con i paesi Ue; prefigura, inoltre, la necessità di introdurre discontinuità nel tradizionale assetto istituzionale facendo leva su: politiche attive, servizi più che trasferimenti monetari, condizionalità nell’accesso. In tal senso, vanno sfruttate le risorse messe a disposizione del Pnrr, perché siano realmente efficaci sulla ricalibratura del sistema, in funzione di vecchi e nuovi bisogni.

Il welfare italiano tra le spinte del cambiamento tecnologico e lo Shock della pandemia. Presentazione rapporto Inapp-Sep Luiss

Marzo, 2022

Deidda, Massimiliano

Presentazione del rapporto 'Il welfare italiano tra le spinte del cambiamento tecnologico e lo shock della pandemia', realizzato in esito al Progetto di ricerca 'Innovazioni tecno-organizzative e nuovo welfare europeo' attuato nell'ambito di una convenzione (2019) di collaborazione scientifica tra INAPP e LUISS (School of European Political Economy - SEP). Il rapporto si compone di due parti: la prima (Il mercato del lavoro italiano nella pandemia: un’analisi per profili professionali, livelli retributivi e formazione) si concentra sullo studio dell’impatto della crisi Covid sull’occupazione, misurata tanto in termini di numero di individui occupati quanto di ore lavorate; la seconda (Il sistema di welfare italiano nella prospettiva UE: agenda sociale europea, politiche attive del lavoro e contrasto della povertà) affronta il caso dell’Italia, sempre assumendo come riferimento l’analisi comparata con i regimi europei.

Tecnologia, lavoro e salari. Le sfide principali per il welfare Presentazione del Rapporto INAPP SEP LUISS

Marzo, 2022

Savona, Maria

Presentazione del rapporto 'Il welfare italiano tra le spinte del cambiamento tecnologico e lo shock della pandemia', realizzato in esito al Progetto di ricerca 'Innovazioni tecno-organizzative e nuovo welfare europeo' attuato nell'ambito di una convenzione (2019) di collaborazione scientifica tra INAPP e LUISS (School of European Political Economy - SEP). L'intervento, nello specifico, propone un'importante riflessione sullo shock pandemico che ha portato ad un largo utilizzo del lavoro a distanza (Working from Home) con conseguenze da non trascurare (solitudine, alienazione, burn-out e conseguenti investimenti in salute mentale; il fenomeno ormai noto come Great Resignation; la natura precaria delle forme di lavoro su piattaforma, 'gig'). Infine, viene fornito un focus su tecnologia e gender pay gap,

La Rete EQAVET per la qualità

Marzo, 2022

Fonzo, Concetta

La rete EQAVET include National Reference Point degli Stati membri Ue, dei Paesi candidati e dei Paesi SEE-EFTA, le organizzazioni europee delle Parti Sociali e la Commissione europea unitamente impegnati nello sviluppo e nel miglioramento dei sistemi di IFP con riferimento all’attuazione delle Raccomandazioni (2009, 2020) e degli indirizzi europeiin tema di qualità dell’Istruzione e Formazione professionale.

La qualità e le risorse umane del sistema formativo

Marzo, 2022

Carlini, Daniela

Il tema della presentazione viene declinato come segue: gli insegnanti dell'istruzione, i formatori della FP, i formatori nelle strutture formative accreditate; vengono infine forniti alcuni dati in merito a quest'ultima tipologia.

Green jobs e PNRR: fatti e prospettive

Marzo, 2022

Ricci, Andrea

La transizione verso la mobilità elettrica implica una serie di cambiamenti nel mercato del lavoro. Per limitare gli effetti potenzialmente negativi sull’occupazione e valorizzare le opportunità che questo processo offre, occorre implementare le politiche pubbliche tenendo conto degli scenari che si aprono in termini di nuovi profili professionali e di correlati fabbisogni formativi. Il documento si inserisce nell'ambito dei contributi finalizzati ad orientare le azioni di policy degli attori coinvolti ai diversi livelli di governo del sistema. In particolare, affronta le questioni della transizione tecnologica, ecologica e gli investimenti locali previsti dal PNRR (missione 5).

Mobilità elettrica e cambiamenti nel mercato del lavoro

Marzo, 2022

Ferri, Valentina

La presentazione si propone di: analizzare l’occupazione nella filiera della mobilità elettrica; descrivere gli aspetti territoriali della filiera, identificando le province che dovranno affrontare le sfide più importanti anche in termini di riqualificazione dei lavoratori; stimare se far parte della filiera della mobilità elettrica contribuisca a maggiore disoccupazione o maggiore probabilità di contratti a termine, rispetto a tutte le altre filiere e rispetto agli anni precedenti.

Il lavoro da remoto in un mondo ad alta intensità digitale: adeguamento dei processi produttivi e delle organizzazioni del lavoro

Marzo, 2022

Mandrone, Emiliano

La presentazione è tratta dal paper "Il lavoro da remoto: le modalità attuative, gli strumenti e il punto di vista dei lavoratori" e i dati presentati provengono dall’Indagine Inapp Plus 2021 (marzo – luglio). Il presente contributo fa luce sull’esperienza di lavoro agile evidenziando le modalità organizzative introdotte, gli strumenti utilizzati per svolgere le attività da remoto e i relativi sistemi di monitoraggio.

Le politiche pubbliche nella dimensione locale: consolidamento delle reti territoriali dei servizi e partnership pubblico-privato

Marzo, 2022

Deriu, Franco

Presentazione dell'indagine Inapp 'Politiche e servizi di welfare a sostegno delle famiglie: il caso dei Centri per le Famiglie nel Piemonte e nel Lazio'. Alcune prime evidenze suggeriscono la necessità di valorizzare il ruolo dei CF nel più ampio panorama dei servizi di prossimità e anche a sostegno dello sviluppo armonico di un sistema di offerta dei CF diffuso su tutto il territorio nazionale che ancor oggi stenta a definirsi.

Valorizzare la voce di bambine, bambini e adolescenti nell’analisi del loro benessere: applicazione del modello MACaD Minori in alcune scuole elementari e medie piemontesi (Comune di Druento TO)

Marzo, 2022

Raciti, Paolo ; Paloma Vivaldi, Vera

Valutazione del benessere multidimensionale dei minori attraverso il modello MACaD (Multidimensional Analysis of Capabilities Deprivation), riferito alla possibilità di espressione della loro identità nello spazio dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. L'indagine è stata effettuata, tra novembre e dicembre 2021, in un gruppo di scuole elementari e medie della cintura metropolitana torinese, coinvolgendo complessivamente 42 classi e 781 bambine e bambini di età compresa tra gli 8 e i 13 anni.

I lavoratori delle piattaforme

Marzo, 2022

della Ratta-Rinaldi, Francesca ; De Minicis, Massimo

Principali evidenze emerse dai dati dell’indagine Inapp - Plus sui lavoratori delle piattaforme in Italia. In particolare, i temi affrontati riguardano le caratteristiche quantitative e qualitative di tali soggetti, le forme di organizzazione e valutazione del lavoro, le proposte di regolazione del fenomeno.

Structure and consistency of Employers' Associations in Italy: an analysis through firms’ data

Febbraio, 2022

Marocco, Manuel ; Polli, Corrado

Nell'ambito dell'Azione EmpRep (cofinanziata dalla Commissione europea) che esamina la struttura, la condotta e l'impatto delle Associazioni dei datori di lavoro sulla contrattazione e sui risultati del mercato del lavoro, il documento si sofferma sul ruolo e sull'impatto economico delle Associazioni dei datori di lavoro in Italia. Sono stati utilizzati i dati Rilevazione su Imprese e Lavoro (RIL).

Vanishing social classes? Facts and figures of the Italian labour market. Facts and figures of the Italian labor market

Febbraio, 2022

Cetrulo, Armanda ; Sbardella, Angelica ; Virgillito, Maria Enrica

Il documento presenta l'omonima ricerca. Oggetto dello studio è l’evoluzione della distribuzione del reddito in Italia negli ultimi trent’anni. Grazie alla disponibilità del database INPS-LOSAI, viene approfondita la relazione tra professioni, salario ed una serie di caratteristiche quali il settore, il contratto di lavoro, l’area geografica, il genere e l’età della forza lavoro. L’analisi si inserisce all’interno di un filone di letteratura che studia le disuguaglianze in Italia, con l’obiettivo ulteriore di esplorare la dimensione della classe sociale in maniera intersezionale rispetto agli attributi definiti sopra.

La mobilità elettrica trasforma lavoro e competenze. Un’analisi attraverso l’Atlante lavoro

Febbraio, 2022

Ferri, Valentina ; Porcelli, Rita

Questo lavoro rappresenta il primo studio volto a ricostruire e descrivere, in termini di processi di lavoro e di professionalità coinvolte, la filiera produttiva investita dalla transizione verso la mobilità elettrica in Italia. La mappatura della filiera, resa possibile attraverso l’Atlante del Lavoro, permette di stimare quanti lavoratori sono potenzialmente coinvolti nella transizione e se far parte della filiera della mobilità elettrica possa influire sulla probabilità di essere disoccupato. Possiamo considerare questo articolo il primo step di un progetto di ricerca più ampio che l’Istituto sta sviluppando attraverso la Convenzione INAPP-Motus-E. Tra i molteplici obiettivi del progetto si annovera l’individuazione delle competenze chiave che saranno necessarie per la transizione e, di conseguenza, la stima dei diversi gradi d’impatto della transizione sull’occupazione, anche in termini di riqualificazione dei lavoratori.

Dall’automazione industriale a quella algoritmica, l’impatto sull’occupazione e la forza lavoro

Gennaio, 2022

De Minicis, Massimo ; Lauande Rodrigues, Priscila

L'obiettivo del lavoro è proporre una interpretazione dell’automazione, applicata ai processi di produzione capitalistici, come costruzione teorica, costituita da idee e concetti prima che da un sistema tecnologico. Lo studio, definendo in termini teorici l’automazione tecnologica, ne evidenzia alcuni passaggi cruciali della sua evoluzione.

Il futuro del lavoro autonomo. Sviluppo professionale, rappresentanza e politiche di sostegno del lavoro autonomo. Presentazione dei risultati dell'Indagine Delphi Inapp Censis 2021

Gennaio, 2022

Barricelli, Domenico

Vengono presentati i risultati di una indagine previsionale sulla condizione e sulle prospettive del lavoro indipendente nel nostro Paese. L’indagine qualitativa è stata condotta dall’Inapp in collaborazione con Fondazione Censis. La ricerca si inserisce nel filone di analisi condotte da Inapp sul lavoro autonomo, centrale negli attuali (e futuri) scenari dell’era digitale, con l’obiettivo di individuare policies di supporto per lo sviluppo e la crescita di questa peculiare galassia di lavoratrici e lavoratori.

Transizione ecologica e digitale: implicazioni per il mercato del lavoro

Gennaio, 2022

Ricci, Andrea

Focus sulle sfide della transizione energetica e digitale, in particolare su politiche pubbliche, transizione economica e lavoro anche alla luce della Missione 5 del PNRR.

Orientamento e dis-orientamento esistenziale: la sfida della scelta

Gennaio, 2022

Arioli, Antonella ; Calza, Angelo ; Pavoncello, Daniela

Il ruolo dell'orientamento come azione strategica: per contrastare il disinvestimento in formazione; per promuovere l'inclusione sociale; per favorire uno sviluppo inclusivo; per ricercare un significato esistenziale.