Rapporti tecnici

Does routinization affect occupation dynamics? Evidence from the ‘Italian O*Net’ data

Novembre, 2018

Gualtieri, Valentina ; Guarascio, Dario ; Quaranta, Roberto

Taking advantage of a dataset providing O*Net-type information on the task content of Italian occupations, this work analyses empirically if and to what extent employment patterns are affected by task characteristics in terms of “relative routinarity”. The investigation focuses on the 2005-2016 period relying on a panel including all Italian 4-digit occupations.

Do unions affect innovation in Italy? Evidence from firm-level data

Novembre, 2018

Berton, Fabio ; Dughera, Stefano ; Ricci, Andrea

We study the unions-innovation correlation using micro-data on Italian non-agricultural firm. The key finding of the paper is that unionized firms have a higher and statistically significant probability of filing patents than their non-union competitors in Italy. While corroborating the evidence that unionisation does not – generally speaking – inhibit innovation in Europe (while the opposite hold true in North America), our study is the first to show that such effect is unambiguously positive in the Italian pre-crisis context and also that it is far more significant than in the rest of Europe. The result is at odds with the de-unionisation path which has characterised Italy over the last decades and thus needs to be interpreted in terms of policy suggestions.

Neodualism in the Italian business firms: training, organizational capabilities and productivity distributions

Ottobre, 2018

Dosi, Giovanni ; Guarascio, Dario ; Ricci, Andrea ; Virgillito, Maria Enrica

What has been the dynamics of productivity in the Italian business firms in the aftermath of the crisis? And what has been the impact of training efforts upon such dynamics? In this work we address these questions exploring a unique Italian microlevel dataset which links information on the amount and the nature of training and the balance-sheet data.

Orientare ed educare i giovani al lavoro ed alla politica

Ottobre, 2018

Pavoncello, Daniela

L'orientamento si configura come sistema di servizi olistici ed integrati rivolti alle diverse necessità di orientamento degli individui che ricevono servizi erogati da diverse strutture, le quali si fanno carico delle singole esigenze personali e professionali. Per di più, visto che l'individuo vive lungo il proprio arco di vita diversi passaggi e transizioni, fra formazione e lavoro, l'orientamento acquista una dimensione sempre più ampia.

Social agriculture: experimentation of a sustainable inclusion laboratory

Settembre, 2018

Pavoncello, Daniela

Il documento offre una panoramica completa dell'agricoltura sociale in Europa e in Italia, presenta, inoltre, i risultati di un'indagine su 1197 organizzazioni sociali come aziende agricole sociali, istituzioni pubbliche, cooperative e altre entità che offrono attività per le persone con disabilità.

Entrepreneur preferences and firm investment

Settembre, 2018

De Blasio, Guido ; Ricci, Andrea

Il documento si sofferma sul ruolo del rischio imprenditoriale sulle performance dell'impresa stessa. Sono stati utilizzati i dati della Rilevazione Impresa Lavoro (RIL) del 2015 condotta da INAPP su un campione rappresentativo di aziende italiane. Si sottolinea che il documento è una preliminary version, così come indicato all'interno del file allegato.

Training expenditure, agglomeration externalities and productivity: firm level evidence from Local Labour Market. Paper

Settembre, 2018

Bratti, Massimiliano ; Brunetti, Irene ; Ricci, Andrea

Il paper indaga su come il totale dei costi della formazione influisca sulla produttività del lavoro. A questo scopo, sono stati utilizzati i dati derivati ​​dal rilevamento Rilevazione Imprese e Lavoro (RIL) condotto nel 2010 e nel 2015 su un campione rappresentativo di aziende italiane.

“L’esperienza dei protagonisti”. La governance del sistema professionalizzante nel Paese

Settembre, 2018

Crispolti, Emmanuele

Sul versante del sistema IeFP, negli ultimi anni molte cose sono successe: a livello di filiera l’avvio del sistema duale ed il processo di revisione del regime della sussidiarietà sembrano essere i due eventi maggiormente significativi. Dal punto di vista più generale delle politiche del lavoro e del governo del sistema, il processo di ridefinizione delle competenze (decreto 150/2015) e l'esito negativo del referendum sulla riforma costituzionale (che ha bocciato l’ipotesi di accentramento delle competenze allo Stato, confermando l’attuale assetto istituzionale) costituiscono gli snodi di una fase caratterizzata da grande instabilità. In questo panorama, l’insieme dei percorsi IeFP continuano a configurarsi come un sistema efficiente nel coniugare la formazione sulle competenze di base con quella professionalizzante e nel promuovere l’ingresso nel mercato del lavoro.

L'integrazione degli immigrati in Italia. Concetti, metodi e dati. Paper

Settembre, 2018

Pomponi, Francesco

Il presente lavoro pone attenzione al tema dell’integrazione degli immigrati nel nostro Paese, in particolare sugli aspetti relativi alla sua concettualizzazione e misurabilità. Partendo dai numerosi riferimenti presenti in letteratura, sono sommariamente descritti i principali, a livello europeo e nazionale, sistemi di indicatori sviluppati per rappresentare e misurare nel tempo il processo di integrazione dei gruppi di immigrati e le politiche per l’integrazione nei paesi analizzati. La situazione Italiana è sinteticamente descritta sulla base dei macro-risultati emersi dai due principali sistemi di indicatori: il sistema di indicatori UE (curato da Eurostat) e il MIPEX che invece misura le politiche a favore dell’integrazione degli Stati coinvolti.

New European Economic Governance and decentralisation of the collective bargaining structure in Italy: did it work out? Paper

Settembre, 2018

Bergamante, Francesca ; Marocco, Manuel

Il paper è stato prodotto come contributo alla "Industrial relations in Europe Conference (IREC) 2018" – tenutasi a Lovanio dal 10 al 12 settembre 2018 – nell'ambito più specifico del Theme 3 "European social and economic governance: consequences for industrial relations and labour law". Con un approccio interdisciplinare, si approfondisce il tema della rappresentanza datoriale e della contrattazione collettiva utilizzando la banca dati INAPP-Ril. Riassumendo le principali evidenze, si deve concludere che, apparentemente, il baricentro del sistema di contrattazione collettiva italiano, il “Contratto collettivo nazionale di Lavoro”, non è stato intaccato dalla spinta “multilivello” – europea, legislativa e delle parti sociali – a favore del decentramento di questo sistema.

Gains and losses from fixed-term contracts among heterogeneous firms. Evidence from Italian firms. Paper

Settembre, 2018

Cirillo, Valeria ; Ricci, Andrea

Indagine sulla relazione tra utilizzo dei contratti a tempo determinato, produttività, salario e imprese. Sono stati utilizzati i dati derivati ​​dalla Rilevazione su Imprese e Lavoro (RIL) condotta da INAPP nel 2007, 2010 e 2015 su un campione rappresentativo di aziende italiane.

Agricoltura sociale: un laboratorio di inclusione per le persone con disabilità

Giugno, 2018

Pavoncello, Daniela (a cura di)

Il rapporto raccoglie i risultati della ricerca "Farming for healt: l'Agricoltura Sociale come opportunità per l'inclusione sociale delle persone con disabilità". L'indagine quali-quantitativa, presentata in questo rapporto, ha come oggetto quello di analizzare le pratiche di Agricoltura Sociale (AS) realizzate a livello nazionale ed europeo per favorire la partecipazione attiva e l'inclusione sociale delle persone con disabilità, partendo da una ricognizione delle esperienze più significative.

Supporto alle attività di coordinamento inter istituzionale e tra programmi operativi sui temi della disabilità

Dicembre, 2017

Chiurco, Lucia ; Franceschelli, Raffaella ; Taricone, Francesca

Il Rapporto raccoglie i risultati del progetto “Supporto alle attività di coordinamento inter istituzionale e tra programmi operativi sui temi della disabilità”, Asse 4 – Capacità amministrativa, priorità di investimento: 11.ii. Il file del Rapporto è sotto embargo in quanto presso l'Autorità di gestione.

Piano nazionale per la garanzia di qualità del sistema di istruzione e formazione

Ottobre, 2017

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ; Ministero dell'Istruzione dell'Universita e della Ricerca ; Regioni e Province Autonome ; Coordinamento regionale

Il Piano nazionale per la garanzia di qualità del sistema di Istruzione e Formazione professionale si colloca nel contesto italiano caratterizzato dalla presenza di molteplici attori istituzionali a livello nazionale e regionale e dal rilevante ruolo delle Parti Sociali. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, le Regioni e le Province Autonome, condividendo le finalità e i vantaggi connessi all’attuazione della Raccomandazione europea EQAVET, hanno concordato sull’opportunità di individuare un quadro di riferimento comune per l’assicurazione della qualità del sistema di Istruzione e Formazione, che garantisca scelte e dispositivi omogenei, lasciando altresì all’autonomia dei diversi soggetti interessati le decisioni su ulteriori evoluzioni e declinazioni territoriali. In questa cornice, il presente documento si candida ad offrire delle “linee guida” per l’azione dei vari soggetti coinvolti che devono muoversi, ognuno nel proprio ambito di competenza, in maniera coordinata e condivisa. In questa cornice, il presente documento si candida ad offrire delle “linee guida” per l’azione dei vari soggetti coinvolti che devono muoversi, ognuno nel proprio ambito di competenza, in maniera coordinata e condivisa.

Procedura per la manutenzione (aggiornamento e sviluppo) dell'Atlante del lavoro e delle qualificazioni con riferimento al Decreto interministeriale del 30 giugno 2015

Settembre, 2017

Mazzarella, Riccardo ; Porcelli, Rita

Obiettivo del documento è definire le caratteristiche del processo di aggiornamento e sviluppo dell’Atlante del lavoro e delle qualificazioni, viste le indicazioni previste dal Decreto interministeriale del 30 giugno 2015, con riferimento alle fasi di lavoro, alle risorse disponibili e ai prodotti da elaborare in esito a tale processo. In questa logica vuole quindi rappresentare un documento in progress che pone le premesse metodologiche necessarie per la realizzazione, la replicabilità e la sostenibilità di tale processo.

Sperimentazione del sistema duale nella IeFP. Analisi dello stato di avanzamento delle programmazioni regionali

Luglio, 2017

INAPP

Analisi dei dati della sperimentazione del sistema duale per monitorare lo stato di avanzamento delle programmazioni regionali. Risultati conseguiti - in termini di percorsi avviati e di allievi iscritti per tipologia di percorso e modalità d’intervento - nonché impegni di spesa assunti dalle Regioni a valere sulle risorse assegnate dal Ministero del Lavoro per la sperimentazione. L’analisi si concentra sullo stato di avanzamento fisico e finanziario del progetto al 31/12/2016 nelle 19 Regioni che hanno aderito alla sperimentazione e non riguarda, pertanto, le Province di Trento e Bolzano che non vi partecipano.

Rapporto per l'Italia sul terzo ciclo di monitoraggio e valutazione dell'attuazione del Piano di azione internazionale di Madrid sull'invecchiamento e la sua strategia regionale (MIPAA/RIS) : 2012-2017

Maggio, 2017

INAPP ; Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il rapporto fornisce il quadro dei mutamenti che, nel periodo considerato (2012-2016), sono intervenuti nei vari ambiti di policy in materia di invecchiamento attivo, distinguendo norme e misure varate a livello nazionale e quelle di competenza delle Regioni e Province Autonome; inoltre, i dati statistici più significativi, utili ad illustrare l’impatto o almeno alcune dimensioni della popolazione anziana interessata alle specifiche misure descritte. Disponibile anche su

Il punto su l'Accountability e l'Accreditamento degli enti del Terzo Settore

Maggio, 2017

INAPP ; Ranieri, Cristiana

Contributo alla sistematizzazione delle basi conoscitive per il rafforzamento del ruolo dell’economia sociale nel sistema di welfare a regia pubblica in materia di rendicontazione sociale, delle componenti di valore e impatto sociale, e di relazione tra accountability e accreditamento nel sistema di registrazione degli enti non profit, nel merito dei contenuti espressi dalla Riforma all’ art. 4 lettera m) e lettera o) e all’art. 7.Disponibile anche su

Co-progettazione per la diffusione degli orientamenti delle Linee Guida ANAC

Aprile, 2017

Bartoli, Giovanni ; Menegatti, Valentina ; Ranieri, Cristiana ; Russo, Ada

Completamento della ricognizione normativa in materia di coprogettazione sul Terzo settore, avviata nel 2015, delle 21 regioni e delle Province autonome. A tal fine, è stata predisposta una tavola di raccolta e sistematizzazione dei riferimenti normativi/amministrativi articolata nei seguenti campi: leggi regionali; atti di provenienza regionale; atti amministrativi sub-regionali. L’analisi desk ha confermato l’esistenza di una eterogeneità e varietà di modelli di disciplina dell’istituto e di conseguente applicazione regionale. Disponibile anche su

Secondo rapporto di monitoraggio sui registri nazionali e territoriali delle organizzazioni non profit

Aprile, 2017

INAPP

Secondo rapporto di monitoraggio sui registri nazionali e territoriali delle organizzazioni non profit sui Registri tenuti a livello centrale da istituzioni e da privati, con un’articolazione interna che prevede un aggiornamento sulla normativa, nazionale e regionale di attuazione dei principi della riforma e la descrizione ragionata dei registri centrali/nazionali del Terzo settore, finora reperiti, tramite l’uso di schede che descrivono gli elementi costitutivi dei registri. Disponibile anche su

Primo rapporto di monitoraggio sui registri nazionali e territoriali delle organizzazioni non profit

Aprile, 2017

INAPP

Il Rapporto è legato al processo di riforma del Terzo settore e contiene, sistematizzate e finalizzate a un immediato utilizzo, informazioni sui registri delle organizzazioni non profit raccolte dall’Isfol – GdR "Sistematizzazione delle basi conoscitive per il rafforzamento del ruolo dell’economia sociale nel sistema di welfare a regia pubblica" nel primo semestre 2016. Disponibile anche su

Elementi di quadro e approcci metodologici finalizzati ad uno studio progettuale per la costruzione di partenariati pubblico/privati per la competitività e l'inclusione sociale

Dicembre, 2016

INAPP ; Catalano, Nicola

Studio progettuale per la proposta di linee guida finalizzate alla definizione della cornice in cui dovrebbero operare le amministrazioni nazionali e regionali per la sperimentazione, su piccola scala, di un modello di ricerca-azione che integri sviluppo di cluster di imprese, riduzione delle disparità e contrasto alla povertà, declinando una metrica di responsabilità sociale e civile, mobilitando competenze e conoscenze delle comunità scientifiche e della società civile, nel solco del partenariato sociale e civile. Disponibile anche su