Rapporti tecnici

Care of the elderly. Aging and new demands for the development of care work in Italy. Paper

Luglio, 2020

Fefè, Roberta

Using the available national literature and statistics (Inps; Istat; Inapp) on care loads, recourse to support services, and finally on gender, aging and professional needs, this contribution analyses the process of “re-familiarization " of the functions of care within the relationship between families and services, reflecting on limits and resources that can be identified in the current Mediterranean welfare model, characterized by prevalence of pension expenditure and monetary support to families compared to that for services. The hypothesis of a possible paradigm shift of the mandate towards care professions is proposed: from individualized policies, based on a diagnostic-rehabilitative and substitutive-compensatory approach, towards an integrative and community-oriented approach to the questions posed by non self-sufficiency.

Gli effetti indesiderabili dello smart working sulla disuguaglianza dei redditi in Italia

Luglio, 2020

INAPP ; Bonacini, Luca ; Gallo, Giovanni ; Scicchitano, Sergio

Questo lavoro esplora il ruolo dell’attitudine allo smart working nella distribuzione del reddito da lavoro in Italia. I lavoratori con un’alta attitudine al lavoro agile hanno in media un vantaggio salariale del 10% rispetto ai lavoratori con una bassa attitudine allo smart working, che raggiunge il 17% tra i lavoratori con i redditi più alti. Pertanto, la diffusione del lavoro agile, come modalità ordinaria, dovrebbe essere affiancata da politiche di sostegno al reddito abbastanza ampie da coprire i dipendenti più vulnerabili nel breve periodo e da politiche attive, in grado di colmare potenziali lacune di competenze nel lungo periodo.

Il sistema sanitario di fronte all'emergenza: risorse, opinioni e livelli essenziali

Giugno, 2020

INAPP ; Bergamante, Francesca ; Canal, Tiziana ; Marucci, Marco

Lo studio Inapp analizza la percezione degli italiani nei confronti della sanità prima dell’emergenza Covid19, ed esamina, quindi, aspetti quali la spesa regionale, i posti letto disponibili e alcuni degli indicatori dei Livelli essenziali di assistenza sanitaria (LEA). Osserva infine le misure sanitarie previste nel decreto Rilancio, che riportano al centro del dibattito pubblico l’attenzione ad un sistema in difficoltà in diverse aree del Paese, che potrà trarre benefici dai cospicui investimenti previsti, qualora lo Stato mostri rinnovate capacità nel guidare e governare i processi e i rapporti nel settore sanitario.

I lavoratori maturi nel processo di digitalizzazione dell’industria italiana: innovazione tecnologica e strategie per l’occupabilità. Executive Summary

Maggio, 2020

Scarpetti, Giuliana

Executive summary relativo all'omonimo report. L’obiettivo è quello di definire, assieme gli elementi emersi dalle altre fasi della ricerca, uno scenario previsionale di riferimento sull’evoluzione delle dinamiche del mercato del lavoro. Questo al fine di identificare, da una parte le strategie aziendali e dall’altra le politiche del lavoro, utili a sostenere il prolungamento della vita lavorativa, contenendo l’eventuale rischio di espulsione e di disoccupazione di lunga durata dei lavoratori maturi. Il tutto è stato interpretato alla luce del trend demografico attuale e dell’avvento della Quarta rivoluzione industriale.

Ricadute occupazionali dell'epidemia da Covid - 19, azioni idonee a fronteggiare le situazioni di crisi e necessità di garantire la sicurezza sanitaria nei luoghi di lavoro

Maggio, 2020

Fadda, Sebastiano

Documento presentato dal Presidente Inapp, Sebastiano Fadda, presso la Commissione lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato, nel corso dell'audizione del 26 maggio 2020. Il Presidente ha riferito in merito alle ricadute occupazionali dell'epidemia da Covid-19, evidenziando la azioni idonee a fronteggiare le situazioni di crisi e a garantire la sicurezza sanitaria nei luoghi di lavoro.

I settori economici essenziali nella fase 2: impatto sui lavoratori e rischio di contagio

Maggio, 2020

INPS ; INAPP

Per contrastare la diffusione della pandemia Covid-19 il Governo Italiano ha posto in essere diverse misure di contenimento, tra le quali la chiusura di alcune attività economiche definite rispetto a specifici codici della classificazione settoriale ATECO 20071. In particolare, il DPCM del 22 marzo 2020 (e successive modifiche) fornisce la prima lista dei settori essenziali autorizzati a continuare nelle rispettive attività (con conseguente fermo per i settori non elencati, ad esclusione di quelli in cui le mansioni possano essere svolte in smart working, oppure non siano oggetto di deroghe dalle prefetture). Il 26 aprile è seguito un altro DPCM che prevede la riapertura di una parte rilevante dei settori bloccati il 22 marzo, operativo dal 4 maggio. Un primo obiettivo di questa nota congiunta Inps-Inapp è di caratterizzare le differenze individuali e strutturali fra l’insieme dei lavoratori in settori essenziali e settori bloccati dalla data del 4 maggio, al fine di fornire informazioni al dibattito pubblico e al policy maker.

Youth employment partnership [...] The WP 3 National Report - Italy. Draft

Aprile, 2020

Collegio Carlo Alberto ; INAPP

This study aims to evaluate the impact of both economic incentive in hiring young workers in open-ended jobs caused by social security costs rebates (Law 190/2014, art. 1, c. 118) and the reduced firing cost of open-ended employees (Legislative Decree 23/2015 under Law 183/2014). After the description of the institutional context in which such actions have been introduced, the report provides a literature-based overview concerning the policies under scrutiny. Specific sections provide the description of the administrative data sources and the sample characteristics, and the explanation of the empirical strategy outlined. Final sections are dedicated to exhibit the results of the counterfactual evaluation conducted, to draw conclusions and to provide recommendations based on the study findings.