Rapporti tecnici

20-21. Rapporto sulla Formazione Continua: annualità 2018-2019-2020

Dicembre, 2021

INAPP ; ANPAL

Il presente Rapporto sulla Formazione Continua in Italia copre un arco di osservazione triennale dal 2018 al 2020 e rappresenta un osservatorio consolidato di dati, informazioni e analisi sull’andamento delle policy a sostegno della formazione finanziata dei lavoratori e delle imprese da parte dei diversi stakeholder che gestiscono risorse pubbliche, di provenienza sia comunitaria, sia nazionale e in taluni casi regionale. Il file "Errata corrige" sostituisce il precedente.

I linked open data: cosa sono e dove trovarli. Un progetto Inapp per i LOD

Dicembre, 2021

Cioccolo, Valeria

Questo documento descrive alcuni aspetti relativi ad un progetto Inapp dedicato ai LOD iniziato nel 2021 ed ancora work in progress. In particolare, si sofferma sugli elementi di contesto e sulle buone pratiche che lo hanno ispirato, oltre a dedicare nella parte finale, uno spazio alla partnership in corso con il gruppo Wikidata GWMAB, gruppo aperto e collaborativo nato nel 2020 con l'obiettivo di favorire e incoraggiare l'entrata nel web semantico di fonti e dati strutturati e di qualità provenienti dal ricchissimo patrimonio di biblioteche, musei, archivi nazionali. Il progetto Inapp è portato avanti da un gruppo di lavoro costituito da esperte/i di biblioteconomia e documentazione.

Gender policies report 2021

Dicembre, 2021

INAPP ; Esposito, Monica

Il Gender Policies Report 2021 presenta spunti di riflessioni su fattori di contesto e politiche che caratterizzano la cosiddetta “fase di ripresa”, con l’obiettivo di stimolare un dibattito su come possa essere programmata e attuata per essere equa e inclusiva. Il superamento della “Shecession” richiede uno sguardo di policy consapevole degli impatti di genere delle scelte, a partire dalle misure apparentemente neutre. Il Rapporto cercherà di stimolare questa riflessione: dalle tendenze del mercato del lavoro, ai temi del PNRR in un quadro di relazioni industriali e istituzionali, rafforzato dalla necessità di un policy making gender sensitive – come richiesto anche dalla Risoluzione del Parlamento europeo del 23 luglio 2020.

Sophia: ontologia iniziale del progetto

Dicembre, 2021

Di Iorio, Giuseppina ; De Angelis, Monia ; Sofronic, Boris

Il progetto Sophia è un Labour Market Intelligence System che intende fornire ai propri stakeholders- cittadini, comunità di ricerca e decision maker - le informazioni e le analisi relative allo skill mismatch in tempo reale. In Sophia il mismatch viene individuato analizzando le web job vacancies, i risultati di apprendimento dei percorsi formativi e i CV degli utenti. I dati vengono trattati con le tecnologie di intelligenza artificiale, come es. Machine learning e Natural language processing e catalogati mediante un’ontologia propria. L’ontologia del progetto è una rete neurale artificiale, comprendente sia il dominio di istruzione e formazione sia quello delle professioni e occupazione. Integra le relative tassonomie, vocabolari, classificazioni e sistemi come ESCO, ISCO-08, CP-2011, NACE, ATECO, Atlante lavoro, SIP, ISCED, Classi di laurea ecc. Permette inoltre l’aggiunta di ulteriori termini e dizionari. L’obiettivo del presente documento è quello di descrivere i processi di analisi e sviluppo dell’ontologia iniziale del Progetto.

Report sulle proposte di policy

Dicembre, 2021

INAPP

Il presente rapporto, ultimo prodotto del progetto MOSPI, ha come obiettivo principale proporre alcune opzioni di politica economica per la riforma del sistema di protezione sociale, opzioni che mirano ad affrontare le disuguaglianze nel contesto di un mondo del lavoro in continua evoluzione. Tutti gli scenari di policy sono testati con il Treasury Dynamic Microsimulation Model (T-DYMM). Il Report ha due versioni: in italiano e inglese.

Piattaforme di analitica visuale per la valorizzazione del patrimonio informativo e documentale Inapp: analisi preliminari e ipotesi di lavoro

Dicembre, 2021

Lettieri, Nicola

Il rapporto analizza motivazioni e contenuti di una ricerca incentrata sullo sviluppo di strumenti integrati per l’applicazione di tecniche di data integration, data mining e visual analytics al patrimonio informativo e documentale INAPP in funzione anche delle attività previste dal PTA 2021-2023. Muovendo in questa direzione, il lavoro prende in esame due temi tra loro collegati: 1) metodi innovativi per l’accesso e la fruizione dei dati e documenti a vario titolo prodotti, trattati o gestiti dall’Istituto (risultati di indagini, cataloghi bibliografici, dataset normativi etc.); 2) possibili forme di integrazione di euristiche computazionali (machine learning, natural language processing, network analysis etc.), per supportare in modi nuovi la valutazione dell’impatto delle politiche pubbliche.

Il ruolo del part time nelle nuove attivazioni contrattuali di uomini e donne nel I semestre 2021

Novembre, 2021

Cardinali, Valentina

La cosiddetta ‘ripresa occupazionale’ del 2021, letta attraverso i dati Inps sui nuovi contratti attivati nel primo semestre 2021 presenta un sistema produttivo in ripartenza che, adottando una comprensibile strategia ‘prudenziale’, sta tuttavia contribuendo ad amplificare le criticità strutturali del mercato del lavoro per genere ed età, quali l’incidenza della precarietà occupazionale e il ruolo crescente del part time involontario. La componente femminile rappresenta complessivamente il 39,6% del totale delle attivazioni. Ma il 49,6% di questa quota, quindi circa la metà di tutte le nuove assunzioni di donne, avviene a tempo parziale, contro il 26,6% degli uomini. Inoltre, il 42% dei nuovi contratti di donne presenta un indicatore di ‘debolezza rafforzata’, ossia associa al regime orario a tempo parziale anche una forma contrattuale a termine o discontinua.

Analisi ricognitiva dei sistemi di welfare europei e impatto dell'innovazione tecnologica

Novembre, 2021

INAPP ; LUISS-SEP

Nel Rapporto vengono presentati i risultati della prima annualità del Progetto di ricerca sul tema “Innovazioni tecno-organizzative e nuovo welfare europeo” frutto di una collaborazione tra INAPP e LUISS-SEP (School of European Political Economy), avviata tra i due Enti con apposita convenzione siglata il 6 novembre 2019. Le attività del primo anno del Progetto sono state dedicate a una ricognizione critica delle diverse tipologie di welfare nei paesi dell’Unione europea e sulla valutazione della loro possibile evoluzione. Nello specifico, il Rapporto si compone di due parti. La prima è dedicata all’esame dei “Sistemi di welfare e strategie di crescita” identificabili nelle economie dell’Unione europea. La seconda è dedicata a un approfondimento circa l’impatto dell’innovazione tecnologica e, in particolare, dell’automazione su “Monte salari, quota del lavoro e cambiamento dei task produttivi nei maggiori paesi europei”. Lo scopo è di indagare sugli effetti di uno dei principali driver del cambiamento strutturale considerato nella prima parte del Rapporto.

L’uso dei dati amministrativi nella valutazione delle politiche. Sette indicazioni per un loro migliore e più ampio utilizzo

Novembre, 2021

INAPP ; Collegio Carlo Alberto

Grazie all'avvento delle tecnologie dell'informazione, una nuova cultura della valutazione è ora a portata di mano. In questo senso, i dati sono diventati la risorsa più preziosa per generare conoscenze utili a migliorare il processo decisionale e, se utilizzati correttamente, sono in grado di rendere le istituzioni pubbliche più efficienti e trasparenti. Queste ultime, senza bisogno di grandi sforzi e investimenti nella raccolta dei dati, dispongono già del più grande bacino di risorse per la valutazione: i propri dati amministrativi. Policy Brief in versione originale EN disponibile sul sito del progetto: http://yepartnership.ibs.org.pl/content/uploads/2021/09/Policy_Brief_9_2021-1.pdf

Il welfare italiano tra le spinte del cambiamento tecnologico e lo shock della pandemia

Novembre, 2021

INAPP ; LUISS-SEP

Il Rapporto presenta i risultati della seconda e ultima annualità del Progetto di ricerca sul tema “Innovazioni tecno-organizzative e nuovo welfare europeo” frutto di una collaborazione tra INAPP e LUISS-SEP (School of European Political Economy), avviata sulla base della Convenzione di Collaborazione Scientifica tra i due Enti siglata il 6 novembre 2019. Le attività del primo anno del Progetto sono state dedicate alla ricognizione critica delle diverse tipologie di welfare nei paesi dell’Unione europea e alla valutazione della loro possibile evoluzione a fronte delle sfide poste dal cambiamento tecnologico. I lavori di ricerca del primo anno sono confluiti nel Rapporto Inapp-Luiss “Analisi ricognitiva dei sistemi di welfare europei e impatto dell’innovazione tecnologica”. Le attività del secondo anno attengono, sulla base della convenzione, alla specificazione e all’approfondimento dei risultati ottenuti il primo anno, con riferimento al caso dell’Italia e, dati i profondi cambiamenti di scenario intervenuti in corso d’opera nell’ultimo anno (crisi Covid e risposte di politica economica nazionale ed europea), alle conseguenze della pandemia, alle interrelazioni con le spinte del cambiamento tecnologico e alle implicazioni per il welfare. Il Rapporto si compone di due parti. La prima si intitola “Il mercato del lavoro italiano nella pandemia: un’analisi per profili professionali, livelli retributivi e formazione”. La seconda “Il sistema di welfare italiano nella prospettiva UE: agenda sociale europea, politiche attive del lavoro e contrasto della povertà”.

Il dopoguerra post-pandemico: i problemi del prossimo futuro ed i moniti del lontano passato

Novembre, 2021

Piacentini, Paolo

Pur rimanendo eventi singolari ed incomparabili, la ‘crisi pandemica’ condivide similitudini con le ‘grandi guerre’ del secolo passato, in particolare per le prassi ed implicazioni di una gestione ‘emergenziale’ della finanza pubblica. Si ricorre quindi alla metafora ‘bellica’ come espediente narrativo per descrivere sviluppi correnti ed inquadrare difficoltà emergenti, nel percorso verso un ‘dopoguerra’ sperabilmente prossimo. I temi centrali considerati nello studio sono le evoluzioni del mercato del lavoro e i problemi di gestione di un maggior indebitamento, pubblico in primis (ma non solo), nel medio periodo.

Lo sviluppo dell’occupazione e della formazione in apprendistato XIX Rapporto di monitoraggio. Report tecnico

Ottobre, 2021

INAPP ; INPS ; D'Arcangelo, Anna ; Infante, Vincenza

Il XIX Rapporto di monitoraggio sull’apprendistato elaborato dall’Inapp per conto del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, in collaborazione con Inps, presenta, per le annualità 2017 e 2018, lo stato di avanzamento dell’occupazione in apprendistato nel nostro Paese e i dati della partecipazione alla formazione pubblica, sulla base dell’offerta programmata dalle Regioni e Province autonome.

Rapporto per l’Italia sul quarto ciclo di monitoraggio e valutazione dell’attuazione del Piano di azione internazionale di Madrid sull’invecchiamento e la sua strategia regionale (MIPAA/RIS) 2018-2022

Ottobre, 2021

INAPP ; Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il rapporto fornisce il quadro dei mutamenti che, nel periodo considerato (2018-2022), sono intervenuti nei vari ambiti di policy in materia di invecchiamento attivo, distinguendo norme e misure varate a livello nazionale e quelle di competenza delle Regioni e Province Autonome; inoltre, i dati statistici più significativi, utili ad illustrare l’impatto o almeno alcune dimensioni della popolazione anziana interessata alle specifiche misure descritte. Disponibile anche in lingua inglese: https://unece.org/sites/default/files/2022-02/mipaa20-report-italy.pdf

Dalla formazione informale allo smart learning. Nuovi scenari per la formazione continua in azienda nella transizione digitale (Paper)

Settembre, 2021

Pedone, Alessandra

L’innovazione digitale ha portato cambiamenti rapidi e continui nel tempo all’interno del tessuto socioeconomico. I modelli produttivi ed organizzativi si concentrano sempre di più sul capitale umano per restare competitivi. Una transizione digitale con una visione umano-centrica che lega indissolubilmente lavoratori altamente qualificati e le nuove tecnologie digitali e smart è la visione alla base di tutti gli interventi delle recenti politiche europee e nazionali di ripresa e resilienza nell’era post-Covid. Analizzando i dati dell’indagine INAPP “Indaco Active Ageing” relativi al 2018 riguardo all’erogazione della formazione in ambito aziendale, si propone una chiave di lettura con un confronto sulle nuove metodologie legate alla transizione digitale e ai cambiamenti organizzativi e le prospettive offerte in tale ambito dagli strumenti messi in campo dall’Unione europea e dall’Italia con lo PNRR.

Policy innovative per il futuro della formazione in Italia: tra utopia e realtà uno sguardo al modello neerlandese

Settembre, 2021

D'Amico, Tiziana

Oggetto del paper è l'incontro tra Impresa e Scuola e nella fattispecie il modello olandese. Due sono i focus del documento, il primo è la comprensione di come quel Paese modello stia fronteggiando i macro-trend di cambiamento rispetto all’Italia; il secondo l’approfondimento delle dinamiche organizzative del sistema VET neerlandese in relazione all’emergenza sanitaria e la valutazione di quanto il ricorso alla DAD e le restrizioni imposte dal lockdown abbiano impattato sulla popolazione scolastica e sul livello delle performance individuali e collettive nei Paesi Bassi. Ciò al fine di comprendere se, e in quale misura, sia possibile formulare e implementare VET policy risolutive in Italia, anche sulla base delle migliori esperienze a livello internazionale.

I sistemi di formazione e la transizione digitale. Dalla risposta all'emergenza al piano d'azione per l'istruzione e la formazione digitale (Paper)

Settembre, 2021

Pedone, Alessandra

L’emergenza Coronavirus del 2020 non colto del tutto impreparati la società, la P.A., il mondo delle imprese, la scuola ed il mondo della formazione, che hanno dimostrato una straordinaria capacità di adattamento ricorrendo in modo massiccio ed improvviso alla didattica e formazione a distanza e allo smartworking. Attraverso un’analisi dei principali interventi normativi nazionali e regionali relativi al passaggio e alla gestione operativa Fad fino alla parziale ripresa delle attività, viene proposta una riflessione sulla risposta dei sistemi di formazione alle sfide poste dall’emergenza Covid-19 e sul futuro dei sistemi formativi.

Policy Brief on the use of administrative data for evaluation

Settembre, 2021

Youth employment partneship

With the rise of information technologies, a genuine culture of evaluation has become within reach. In this sense, data has become the most valuable resource for solving the most urgent problems in our societies. Only through its correct use is it possible to generate useful knowledge and to improve decision-making, as well as to increase efficiency and transparency at public institutions. Far from requiring great efforts and investments in data collection, these same agents have already the largest pool of resources for evaluation: the administrative data.

Land Grabbing: a "New" Driver and a Challenge for International Migration Law

Luglio, 2021

Rizzo, Alfredo

Through a mainly legal analysis, the research suggests a theoretical path in the perspective that, when it comes to emerging international challenges, the political decision-making levels effectively grant human rights protection and aim at broader sustainable development goals, including environmental protection. Indeed, migrations are in most cases due to weak public policies of the departure countries, in particular when such policies respond to aggressive economic practices implemented globally both by private companies and by foreign public actors, as exemplified by lands' massive acquisitions that too often hit negatively individuals' welfare and rights alongside the local populations' ones.

Early childhood education and care in Italia: investimenti ed effetti del sistema educativo 0-6 anni. Report tecnico

Giugno, 2021

Marucci, Marco ; Rosiello, Alessia

La Early childhood education and care (ECEC) indica i servizi di educazione e di assistenza rivolti ai bambini della fascia di età 0-6 anni. Il rapporto delinea un quadro di riferimento, a livello Ue e nazionale, sulle politiche messe in atto in quest'ambito, soffermandosi sullo specifico contesto della strategia ECEC nel nostro paese, analizzata in relazione alle criticità poste dalla pandemia ed alle opportunità di ripresa future prefigurate dal PNRR.

Occupazione giovanile in Italia. Valutazione controfattuale dell'impatto degli incentivi all'assunzione e della riduzione dell'EPL sull'occupazione

Giugno, 2021

INAPP ; Collegio Carlo Alberto ; Deidda, Massimiliano ; Centra, Marco ; Gualtieri, Valentina ; Scicchitano, Sergio ; Villosio, Claudia ; Trentini, Francesco

Lo studio adotta il metodo controfattuale e utilizza dati amministrativi per valutare l'impatto sull'occupazione giovanile di due politiche pubbliche destinate a favorire la domanda di lavoro in Italia attuate nel 2015: l’esonero dei contributi previdenziali (Legge 190/2014, art. 1, c. 118) e la riduzione dei costi dei licenziamenti per i datori di lavoro (D. lgs n. 23/2015 e Legge 183/2014). I risultati della valutazione dimostrano che l'introduzione delle due politiche ha avuto un impatto positivo sulla quota di nuove assunzioni a tempo indeterminato rispetto al totale dei contratti di lavoro dipendente registrati nel 2015. Emerge, inoltre, che l'impatto delle modifiche normative sulla quota di forza lavoro assunta con contratto a tempo indeterminato è stato maggiore per le persone di età compresa tra i 15 e i 34 anni (aumento del 12%) rispetto all'intera popolazione (+9,9%). Infine, l'impatto positivo è risultato inferiore per le giovani donne (+ 7,6%) rispetto ai giovani maschi (+ 14,5%).

L'impatto sproporzionato della pandemia sulla popolazione anziana: alcune riflessioni suggerite dall'Active Ageing Index

Giugno, 2021

INAPP ; Checcucci, Pietro

L’elevato tasso di letalità della pandemia da Covid-19 in Italia e l’impatto sproporzionato sulla popolazione delle classi d’età più avanzate alimentano il dibattito sul ruolo giocato a riguardo dalle diseguaglianze sociali ed economiche. Nel Policy brief si utilizzano le informazioni desumibili dall’Active Ageing Index, messo a punto dalle Nazioni Unite e dalla Commissione europea, per esaminare in chiave comparativa alcune delle dimensioni che negli anni recenti possono aver contribuito a determinare la fragilità della popolazione anziana nei confronti di eventi shock di questo tipo.

The key role of Vocational Education and Training systems in the digital transition. Recovery and resilience of VET post Covid-19. Paper

Giugno, 2021

Pedone, Alessandra

The COVID-19 outbreak has brought to the fore in Europe the difficulties and challenges of Education and Training (VET) systems and made possible a marked acceleration in the adoption of innovation measures in all sectors to overcome the digital divide. This is even more evident in Italy, which for a decade has been ranked at the bottom for digital innovation and use of new technologies, as well as for the digital skills of citizens. Amidst so many critical issues, it seems that the challenge of digital transformation has been taken up and will play a key role in post-emergency management as well, building on the new interactive modalities tested during the Covid-19 pandemic.

Competenze creative e sistemi di raccomandazione. Report tecnico

Maggio, 2021

Riccaboni, Massimo ; Franceschetti, Massimiliano ; Landi, Sara

Il report presenta un percorso di ricerca sviluppato da INAPP e Scuola IMT Alti Studi di Lucca e teso ad analizzare l’importanza delle competenze creative nell’ambito del mercato del lavoro del nostro Paese, anche con l’obiettivo di fornire indicazioni e suggerimenti preziosi agli operatori delle filiere formative per definire eventuali percorsi di aggiornamento. Il contributo, al fine di misurare l’importanza della creatività come particolare categoria di soft skills, utilizza in via sperimentale una metodologia di analisi basata su tecniche di intelligenza artificiale e condivide una prima serie di riflessioni derivanti dall’applicazione di questo modello ai dati raccolti nell’ambito di indagini campionarie condotte presso imprese e lavoratori.

Stop worrying and love the robot: an activity-based approach to assess the impact of robotization on employment dynamics

Maggio, 2021

Caselli, Mauro ; Fracasso, Andrea ; Scicchitano, Sergio ; Traverso, Silvio ; Tundis, Enrico

Lo studio mette in evidenza come, nel corso del settennato (2011-2018), l’introduzione di robot industriali non ha prodotto effetti negativi sul tasso di occupazione, anzi ha contribuito alla riduzione del tasso di disoccupazione. Il risultato dell’indagine mette in luce importanti differenze legate alle mansioni dei lavoratori. Da un lato, le categorie occupazionali potenzialmente esposte al rischio di sostituzione da parte dei robot industriali non sembrano nel loro complesso aver risentito dell’introduzione di questi ultimi. Dall'altro, i posti di lavoro riservati a tutte quelle figure professionali che, a diversi livelli, si occupano della programmazione, dell’installazione e della manutenzione dei robot, sono aumentati di circa il 50% in poco meno di dieci anni, con un aumento significativamente maggiore nelle aree caratterizzate da un ricorso più intenso ai robot industriali.

XVIII Rapporto di monitoraggio del sistema di Istruzione e Formazione Professionale e dei percorsi in Duale nella IeFP a.f. 2018-19. Report tecnico

Maggio, 2021

INAPP ; Crispolti, Emmanuele

Il report presenta i risultati dell’annuale monitoraggio dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale e di quelli svolti in modalità duale nella IeFP. La filiera della IeFP, con i suoi circa 290 mila iscritti nei centri accreditati e negli Istituti professionali – in regime di sussidiarietà – costituisce ormai da tempo una filiera professionalizzante di particolare interesse nel panorama del sistema educativo nazionale. La presente indagine (la diciottesima indagine annuale sul sistema IeFP), costituisce una ulteriore tappa del presidio conoscitivo della filiera, documentando lo stato dell’arte dei percorsi di IeFP realizzati nell’a.f. 2018-19. Il rapporto di ricerca si basa sui dati acquisiti grazie al lavoro svolto con i referenti regionali nel corso di due rilevazioni (una sul sistema IeFP e l’altra con il dettaglio dei percorsi in duale nella IeFP). Si tratta di informazioni quantitative su percorsi, iscritti, qualificati, diplomati e risorse finanziarie, con disaggregazioni per anno, tipologia corsuale, genere, nazionalità, età.

Occupazione giovanile: la valutazione dell’impatto delle politiche in Spagna, Ungheria, Italia e Polonia

Aprile, 2021

Youth employment partnership

Il progetto “Youth employment partnership: evaluation studies in Spain, Hungary, Italy and Poland” ha come obiettivo la valutazione delle iniziative per l’occupazione giovanile nei quattro paesi europei. Questo policy brief riassume le principali raccomandazioni scaturite da quattro studi di valutazione condotti negli Stati membri partner del progetto. Ciascuno studio ha valutato l'impatto sui giovani di una o più politiche per l'occupazione utilizzando specifici metodi quantitativi controfattuali basati su archivi amministrativi nazionali.

Raccomandazioni per l'adozione di politiche in materie di invecchiamento attivo

Aprile, 2021

Lucantini, Davide ; Checcucci, Pietro ; Socci, Marco ; Fefe, Roberta ; Lamura, Giovanni ; Barbabella, Francesco ; Principi, Andrea

Tramite le raccomandazioni prodotte in questo documento si è cercato di rispondere alla necessità, emersa dall’analisi dello stato dell’arte, di agire simultaneamente su due livelli principali: favorire e orientare lo sviluppo di politiche per l’invecchiamento attivo; implementare i meccanismi di raccordo e coordinamento degli interventi previsti dalle politiche, valorizzando processi di partecipazione e co-progettazione multilivello. A tal proposito, anche grazie ai contributi offerti dagli stakeholder, emergono molti aspetti utili per l’interpretazione e attuazione degli strumenti e delle soluzioni proposte.

Educational poverty and participatory communities: local map of childcare and local development. Paper

Marzo, 2021

Luisi, Daniela

In Italy, Inner Areas cover almost 60% of the whole national territory, hosting nearly 23% of national population and approximately 53% of Italy’s municipalities (DPS, 2013). In the last 40 years the Italian population has grown by 10 %, while in several inner area’s population has decreased by as much as 30% (DPS, 2013). This article wants to present the evidences of educational poverty and innovations experienced in these territories. The school in these areas is at the same time a field of didactic experimentation and innovation (multiclass, nursery school in the forest, horizontal didactic cooperation) and civic center (often school buildings are a shared asset and are also used beyond the teaching).

Anticipazione dei fabbisogni professionali nel settore della cantieristica navale

Marzo, 2021

Mencarelli, Emanuela ; Mereu, Maria Grazia

Il report presenta i risultati di una ricerca focalizzata a individuare lo scenario anticipatorio dei fabbisogni professionali da aggiornare e/o sviluppare nel settore della cantieristica navale. Di tale ambito sono state esaminate: 1) le caratteristiche strutturali del sistema occupazionale e produttivo; 2) le tendenze al cambiamento che influenzeranno il settore; 3) le principali competenze emergenti; 4) le professioni coinvolte nel cambiamento.

Anticipazione dei fabbisogni professionali nel settore della gomma plastica

Marzo, 2021

Mencarelli, Emanuela ; Mereu, Maria Grazia

Il report presenta i risultati di una ricerca focalizzata a individuare lo scenario anticipatorio dei fabbisogni professionali da aggiornare e/o sviluppare nel settore della gomma plastica. Di tale ambito sono state esaminate: 1) le caratteristiche strutturali del sistema occupazionale e produttivo; 2) le tendenze al cambiamento che influenzeranno il settore; 3) le principali competenze emergenti; 4) le professioni coinvolte nel cambiamento.

Anticipazione dei fabbisogni professionali nel settore dell’automotive

Marzo, 2021

Mencarelli, Emanuela ; Mereu, Maria Grazia

Il report presenta i risultati di una ricerca focalizzata a individuare lo scenario anticipatorio dei fabbisogni professionali da aggiornare e/o sviluppare nel settore dell'automotive. Di tale ambito sono state esaminate: 1) le caratteristiche strutturali del sistema occupazionale e produttivo; 2) le tendenze al cambiamento che influenzeranno il settore; 3) le principali competenze emergenti; 4) le professioni coinvolte nel cambiamento.

Anticipazione dei fabbisogni professionali nel settore alimentare e delle bevande

Marzo, 2021

Mencarelli, Emanuela ; Mereu, Maria Grazia

Il report presenta i risultati di una ricerca focalizzata a individuare lo scenario anticipatorio dei fabbisogni professionali da aggiornare e/o sviluppare nel settore alimentare e delle bevande. Di tale ambito sono state esaminate: le caratteristiche strutturali del sistema occupazionale e produttivo; le tendenze al cambiamento che influenzeranno il settore; le principali competenze emergenti; le professioni coinvolte nel cambiamento.

Anticipazione dei fabbisogni professionali nel settore dell'energia elettrica. Report tecnico

Febbraio, 2021

Mencarelli, Emanuela ; Mereu, Maria Grazia

Il report presenta i risultati di una ricerca focalizzata a individuare lo scenario anticipatorio dei fabbisogni professionali da aggiornare e/o sviluppare nel settore dell'energia elettrica. Di tale ambito sono state esaminate: le caratteristiche strutturali del sistema occupazionale e produttivo; le tendenze al cambiamento che influenzeranno il settore; le principali competenze emergenti; le professioni coinvolte nel cambiamento.

Gender policies report 2020

Febbraio, 2021

INAPP

Questa annualità del gender policies report 2020 ha come tema conduttore il legame tra genere ed emergenza pandemica. La straordinarietà della situazione ha posto, specie nel post lockdown, nuove regole di convivenza che stanno ridisegnando i confini della partecipazione lavorativa e dell’inclusione sociale. La realtà che stiamo vivendo non è un processo neutro, ma presenta profondi effetti di genere, nel breve e nel lungo periodo. Il rapporto 2020 analizza pertanto le dinamiche salienti del diverso impatto che la crisi pandemica sta avendo su uomini e donne.

Nona relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 12 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, Anni 2016-2017-2018

Febbraio, 2021

INAPP ; Ministero del lavoro e delle politiche sociali

La Relazione raccoglie informazioni, dati e analisi sullo stato di attuazione della legge 68/99 nel triennio 2016 – 2017 - 2018 e risponde all'obbligo di riferire al Parlamento ai sensi dell'articolo 21 legge 68/99. Nel dettaglio, illustra e analizza l’applicazione del collocamento mirato delle persone con disabilità e gli esiti delle politiche poste in essere, anche in ottica di genere. Rispetto alle precedenti Relazioni, la nona edizione introduce nuove modalità di analisi statistica dei dati, per rappresentare le dimensioni e gli andamenti delle principali variabili del collocamento mirato nel corso di oltre un decennio, su aggregati nazionali e per aree geografiche.

Nona relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della Legge 12 marzo 1999, n. 68 “Norme per il diritto al lavoro dei disabili”. Anni 2016 - 2017 - 2018

Febbraio, 2021

Deriu, Franco

La IX Relazione, effettuata sul triennio 2016 – 2018, offre una fotografia della dimensione del fenomeno e degli esiti delle politiche poste in essere nel periodo di riferimento e si avvale dei dati amministrativi formalmente comunicati dalle Regioni e riferiti ai propri ambiti territoriali di pertinenza. Il documento presenta la Relazione, secondo il seguente schema: 1) Analisi longitudinale andamenti 2006 - 2018 collocamento mirato; 2) I datori di lavoro e la quota di riserva; 3) I dati amministrativi sul collocamento mirato; 4) I sistemi attuativi regionali del collocamento mirato; 5) Le categorie protette.

Anticipazione dei fabbisogni professionali nel settore dell'agricoltura e silvicultura

Febbraio, 2021

Mencarelli, Emanuela ; Mereu, Maria Grazia

Il report presenta i risultati di una ricerca focalizzata a individuare lo scenario anticipatorio dei fabbisogni professionali da aggiornare e/o sviluppare nel settore dell’agricoltura e silvicoltura. Di tale ambito sono state esaminate: le caratteristiche strutturali del sistema occupazionale e produttivo; le tendenze al cambiamento che influenzeranno il settore; le principali competenze emergenti; le professioni coinvolte nel cambiamento.

Rapporto finale di ricerca: indagine sul profilo delle famiglie intercettate, nuovi bisogni, fattori di rischio e predittivi di disagio e disadattamento

Febbraio, 2021

Ruggeri, Viviana

Il Rapporto di seguito presentato illustra il percorso di ricerca quali-quantitativa condotta dall’Inapp in collaborazione con la Regione Piemonte che ha interessato i Centri per le Famiglie (CF), una misura specifica delle politiche sociali dedicata alla famiglia, con riferimento al territorio della Regione Piemonte. Sono autori del rapporto: Bartoli G., Governatori G., Olleia F., Pedullà R., Porcarelli C., Rossi S., Ruggeri V., Spitilli F..

Counterfactual evaluation of youth employment policies. Methodological guide

Febbraio, 2021

Youth employment partnership

This guide provides a step-by-step introduction to the counterfactual evaluation of labour market policies for youth with a focus on the use of administrative data. The main issues are illustrated by the practical problems encountered in evaluating hiring subsidies for youth in the four countries of the Youth Employment PartnerSHIP project (Spain, Hungary, Italy, and Poland). However, the guide can be applied to evaluating other programmes as well.

Policy lessons from the evaluation of youth employment policies in Spain, Hungary, Italy and Poland

Febbraio, 2021

Youth employment partnership

This policy brief summarises the main lessons of four studies prepared in the Youth Employment PartnerSHIP project. Each study evaluated the impact on young people of one or several employment policies using counterfactual quantitative methods based on administrative data from four countries.

Counterfactual impact evaluation of hiring incentives and EPL reduction on youth employment in Italy

Febbraio, 2021

Deidda, Massimiliano ; Centra, Marco ; Gualtieri, Valentina ; Scicchitano, Sergio ; Villosio, Claudia ; Trentini, Francesco ; INAPP ; Collegio Carlo Alberto

This study uses a counterfactual approach based on administrative registry data to evaluate the impact on youth employment of two selected demand-side public policies implemented in Italy in 2015: a rebate of social security costs (Law 190/2014, art. 1, c. 118) and a reduction in the costs to employers of firing employees (D. lgs n. 23/2015 under Law 183/2014).

Open access e machine learning

Gennaio, 2021

Carlucci, Chiara

In linea con l’agenda internazionale di Open Government Partnership (OGP), il Premio Open Gov per il 2021 ha inteso valorizzare le iniziative realizzate in risposta alla crisi pandemica, con la finalità di dare nuovo impulso ai principi del governo aperto nella fase di ricostruzione, ripartenza e rinnovamento per rendere le istituzioni più trasparenti, responsabili, partecipative e inclusive. Nell'ambito della sezione dedicata ai progetti delle amministrazioni pubbliche, per la Categoria 'Trasparenza e Open Data', l'Inapp ha presentato un'iniziativa dal titolo 'Open access e machine learning' volta a massimizzare il proprio sistema di accesso aperto ai risultati della ricerca, attraverso applicazioni di AI, nello specifico di machine learning. Si presenta qui la scheda analitica dell'iniziativa, accreditata da Open Gov tra le nove finaliste della categoria.

Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa a salari minimi adeguati nell'Unione europea (COM(2020) 682 final)

Gennaio, 2021

INAPP

Nota predisposta per l'audizione Inapp presso la Commissione XIV Senato della Repubblica (11 gennaio 2021). Il presente documento affronta, tra gli altri, il tema del salario minimo, già trattato in occasione dell’audizione dell’Inapp presso il Senato della Repubblica, Commissione XI, del 13 marzo 2019 e dell'audizione dell'Inapp presso la Commissione Lavoro Pubblico e Privato della Camera dei Deputati del 17 giugno 2019. I principali risultati sono poi confluiti nel Policy Brief Inapp n. 13/2019:  https://bit.ly/3pKTUnt

La scuola in transizione: la prospettiva del corpo docente in tempo di covid 19

Gennaio, 2021

INAPP ; Ferritti, Monya

Il passato anno scolastico si è concluso senza il riavvio delle attività didattiche in presenza e la didattica a distanza è stata la modalità sostitutiva di insegnamento in emergenza. La web survey “Scuole aperte, Classi chiuse” dell’Inapp ha messo in luce alcuni fattori contingenti nello svolgimento dell’attività di docenza, tra questi: le difficoltà di connessione, l’incremento dei carichi di lavoro, l’aumento della partecipazione degli insegnanti ad attività formative sui temi dell’ICT.

Gender policies report 2019

Gennaio, 2021

INAPP ; Cardinali, Valentina

Il rapporto offre una lettura in chiave di genere del mercato del lavoro, approfondendone aspetti rilevanti quali: le transizioni delle donne nel mercato del lavoro a seguito della maternità; i differenziali tra donne nel mercato del lavoro (W-Gap); il peso del Care burden nella partecipazione demminile al mercato del lavoro. Vengono infine proposti alcuni elementi e spunti di riflessione sull'opportunità di una riclassificazione contabile delle spese dello Stato secondo una prospettiva di genere.