Indagine sugli esiti occupazionali e formativi dei percorsi di IeFP e IFTS

Immagine che illustra aula con pc
In allegato: 

 

In un periodo di crisi economica appare necessario esaminare l’impatto occupazionale dei percorsi di formazione professionalizzanti che fanno parte della cosiddetta “filiera lunga tecnico-professionale”, verificando la congruenza dei percorsi stessi rispetto alle esigenze del mercato del lavoro e all’occupabilità. Nel mese di agosto l’INAPP ha avviato un’attività di ricerca che vuole indagare gli esiti formativi e occupazionali di due popolazioni target di giovani che hanno frequentato percorsi di formazione iniziale: quelli che si sono qualificati e diplomati nei percorsi di formazione di IeFP (Istruzione e Formazione Professionale) e quelli che si sono diplomati nei percorsi IFTS (Istruzione e Formazione Tecnica Superiore).

La prima linea di attività, infatti, riguarda i diplomati dei corsi IFTS, e rappresenta la II edizione di un’indagine già realizzata nel 2012. Questa nuova edizione sarà sempre di carattere censuario e coinvolgerà i diplomati nei percorsi IFTS programmati dalle Regioni e P.A. nel triennio 2013-2015. L’universo di riferimento è stimato in circa 5.000 unità.

La seconda linea dell’indagine investe i qualificati e diplomati nei percorsi IeFP e rappresenta la III edizione dell’indagine (le precedenti risalgono al 2011 e al 2013) sugli esiti formativi per questa tipologia di studenti a tre anni dal termine dei percorsi, al fine di rilevare situazioni occupazionali maggiormente strutturate. Questa rilevazione, realizzata sull’intero territorio nazionale, coinvolgerà un campione di 10.000 giovani qualificati e diplomati nei percorsi triennali e quadriennali di IeFP nell’anno scolastico formativo 2012/13, iscritti quindi rispettivamente negli anni formativi 2010/2011 e 2009/2010.

L’intera indagine coinvolgerà, quindi, circa 15.000 soggetti e sarà svolta mediante una tecnica mista CATI (Computer Assisted Telephone Interview) e CAWI (ComputerAssisted Web Interview).

L’Istituto, anche sulla base delle informazioni fornite dalle Regioni e dalle Province Autonome, ha già raccolto in banche dati i nominativi degli individui da intervistare, ovvero dei diplomati IFTS, nonché l’elenco delle strutture formative che erogano i percorsi di IeFP (enti accreditati e istituti professionali). Sono stati, inoltre, predisposti i questionari dell’indagine.

L’indagine durerà nove mesi e si concluderà nel mese di novembre 2018.