Quinta indagine INAPP sulla Qualità del Lavoro in Italia

 

26.11.2020 – Sicurezza del posto di lavoro, ambiente lavorativo, utilizzo delle competenze, accesso alla formazione: sono queste alcune delle dimensioni del lavoro poste sotto osservazione dalla Quinta Indagine Inapp sulla Qualità del Lavoro in Italia che mira a rilevarne gli aspetti soggettivi e oggettivi, considerando i fattori che ne determinano la qualità.

Il lavoro, che da sempre assume un ruolo primario nell’influenzare la qualità della vita e il benessere delle persone, è spesso misurato e analizzato nella sua dimensione quantitativa - volumi occupazionali, ore lavorate, salario, etc.- e meno in quella qualitativa. In Inapp lo studio della qualità del lavoro risale ai primi anni Ottanta con lo sviluppo di un filone di ricerca che dal 2002 si avvale anche di un’indagine statistica campionaria periodica. L’indagine Inapp 2020 coinvolge un campione di 15.000 lavoratori ed è rivolta alle persone che al momento dell’intervista hanno un’occupazione e mira a comprendere come le lavoratrici e i lavoratori vivono il luogo di lavoro. 

I quesiti presenti nel questionario d’indagine permettono di misurare i principali aspetti che caratterizzano il proprio lavoro, come ad esempio lo sviluppo professionale, le prospettive di carriera, la sicurezza sul lavoro, la stabilità economica, l’autonomia e il grado di controllo del proprio lavoro, i tempi e gli orari di lavoro.

L’indagine coinvolge anche un campione di imprese al fine di descriverne i differenti modelli organizzativi e comprendere se e come questi, insieme alle differenti strategie messe in atto, influenzino la qualità del lavoro dei lavoratori. Ad un campione di 5.000 Unità Locali sono rivolte domande per rilevare informazioni sul profilo organizzativo, sulla demografia dell’impresa, sulle caratteristiche della forza lavoro, sulle procedure di reclutamento e di valorizzazione del personale, sulle strategie di innovazione e sulle rappresentanze dei lavoratori.

La società Praxidia S.p.A., incaricata dall’Inapp per la raccolta dei dati, avvalendosi di una squadra di intervistatori esperti, contatterà un campione di persone e di Unità Locali a cui sarà chiesto di partecipare all’indagine tramite intervista telefonica. La rilevazione è prevista da novembre 2020 fino a luglio 2021. 

L’indagine è inserita nel Programma Statistico Nazionale del SISTAN (codice IAP – 00009) ed assume pertanto carattere di interesse pubblico come predisposto dal D.lgs. n.322/1989 (Gazz. Uff. del 22 settembre 1989, n. 222). L’attività è prevista nel Programma Operativo Nazionale - Sistemi di politiche attive per l'occupazione (PON SPAO) cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo (FSE) programmazione 2014-2020, per il quale l'INAPP opera in qualità di Organismo intermedio.

Nella delicata fase che il nostro Paese sta attraversando è fondamentale riuscire a fornire ai cittadini, agli operatori economici e ai decisori pubblici evidenze empiriche di qualità, su come i lavoratori e le imprese stanno affrontando questa complesso momento.

Per ogni ulteriore informazione sono disponibili:

l’indirizzo e-mail qualitadellavoro@inapp.org 

il Numero verde 800 916 021 (attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00).

Consulta le FAQ