Cittadini europei e condivisione del rischio in caso di disoccupazione

Policy brief INAPP

I cittadini europei sono pronti a condividere il rischio di disoccupazione che colpisce i loro Paesi? Pubblicato un policy brief INAPP da una ricerca condotta con l’Università di Amsterdam su uno dei temi più caldi nel dibattito europeo sulla governance dell’Eurozona.

Il team di ricerca, composto da Frank Vandenbroucke, Brian Burgoon, Theresa Kuhn, Francesco Nicoli, Sven Hegewald e David van der Duin per l’Università di Amsterdam e da Stefano Sacchi per INAPP, trova che solo un piccolo segmento della popolazione europea si oppone all'introduzione di uno schema di condivisione del rischio, mentre in generale nei vari Paesi esaminati la maggioranza è favorevole. Vi sono differenze nel grado di sostegno fra i Paesi, ma il consenso aumenta se lo schema è associato a politiche di investimento sociale, vale a dire una combinazione adeguata di formazione, istruzione e politiche attive del lavoro, così come alla previsione che i beneficiari siano soggetti ad alcune condizioni, quali l'obbligo di accettare un'offerta di lavoro congrua. I cittadini europei preferiscono infine che lo schema sia amministrato a livello nazionale.

La ricerca ha dato luogo a un Policy Paper scaricabile qui.