Fase 2 INAPP "Con STAGE4EU ripartono offerte di tirocinio in tutta Europa"

In allegato: 

COMUNICATO STAMPA

FASE 2, INAPP: “CON STAGE4EU RIPARTONO OFFERTE DI TIROCINIO IN TUTTA EUROPA”

Dopo il lockdown l’applicazione gestita dall’Istituto riprende la pubblicazione dei migliori annunci di stage in Europa. L’app, completamente gratuita, ha pubblicato in un anno oltre 4700 offerte ed è stata scaricata da 15.500 utenti con una crescita del 110% rispetto all’anno precedente. Spagna, Francia e Germania si confermano le mete più ambite.

FADDA: “LA RIAPERTURA DELLE FRONTIERE RIACCENDE ANCHE IL DESIDERIO DI FARE UNO STAGE ALL’ESTERO PER INCREMENTARE IL PROPRIO CURRICULUM E TROVARE LAVORO” 

Roma, 5 giugno 2020 - A Francoforte per apprendere i segreti finanziari della Banca Centrale Europa, oppure a Bruxelles per studiare i Diritti Umani all’European Network of National Human Rights Institutions o a Helsinki presso l’European Chemicals Agency, l’agenzia che si occupa dell’attuazione della normativa europea sulle sostanze chimiche e fornisce consulenza alle aziende sul loro corretto uso, in modo da preservare la salute umana e ambientale. 

Dopo il lockdown ripartono gli stage in Europa e le migliori opportunità da oggi vengono segnalate da Stage4eu, l’applicazione completamente gratuita gestita dall’INAPP, Istituto nazionale per l’analisi delle politiche pubbliche nell’ambito del Fondo Sociale Europeo (Pon Spao). Uno strumento che si rivolge sia ai giovani che intendono fare un’esperienza di stage in Europa, sia agli operatori del placement, dell’orientamento e della formazione e che permette di consultare le più interessanti opportunità di tirocinio in Europa, aggiornate quotidianamente, nelle maggiori organizzazioni internazionali e aziende multinazionali.

“La pubblicazione degli annunci è stata sospesa da marzo a maggio a causa dei problemi legati agli spostamenti per via della pandemia – ha spiegato il presidente dell’Inapp, prof. Sebastiano Fadda – adesso che le frontiere tra i paesi dell’Unione Europea si sono riaperte, pur con tutti i protocolli di sicurezza che si invitano a seguire, Stage4eu ha ripreso a pubblicare le migliori opportunità di tirocinio in Europa a partire dai bandi di stage presso il Parlamento europeo che scadono a fine mese. Pensiamo sia un segnale importante, riaccendere i motori degli stage significa ricominciare a progettare il futuro di molti studenti e giovani laureati”.

Prima di essere pubblicate su Stage4eu le offerte vengono sottoposte a un “controllo di qualità” sulla base di un’apposita check list. In particolare, vengono esaminate le attività che verranno assegnate allo stagista, perché il valore e la spendibilità di uno stage dipendono essenzialmente dalla qualità dei contenuti formativi che propone. La media degli stage in Europa è di 6 mesi, molto spesso retribuiti e a volte con un sostegno anche per le spese dell’alloggio, un’esperienza che spesso si rivela determinante per trovare lavoro e serve in ogni caso a incrementare il proprio curriculum. Nell’ultimo anno (da maggio 2019 a maggio 2020) nonostante lo stop forzato su Stage4eu sono state pubblicate oltre 4.700 offerte di stage, mentre le visite al sito sono state 174.000. L’app è stata scaricata complessivamente da 15.500 utenti con una crescita del 110% rispetto all’anno precedente. Spagna, Francia e Germania le mete più visualizzate e prescelte dagli utenti. 

Stage4eu si sviluppa in quattro sezioni informative e con uno spazio dedicato alle migliori offerte di tirocinio in Europa: Info Stage che offre informazioni su come organizzare ed effettuare uno stage in Europa; Destinazione Europa che contiene informazioni sui principali Programmi europei e sulle Organizzazioni internazionali che promuovono programmi di tirocinio;  Protagonisti che riporta consigli e indicazioni riguardo gli stage europei sia dal punto di vista delle aziende, sia dal punto di vista dei tirocinanti. Infine ci sono le Schede Paese dove vengono fornite informazioni sulla regolamentazione del tirocinio di ogni singolo stato europeo, riferimenti utili per trovare uno stage e indicazioni per il soggiorno in loco.

“Pensiamo che lo stage resti uno strumento fondamentale, un anello di congiunzione tra il mondo dell’Università e quello del lavoro, tra aziende e chi è alla ricerca di nuove opportunità” ha proseguito Fadda “non serve solo per abbattere le frontiere dell’apprendimento ma anche per arginare il fenomeno dello skill mismatch quel disallineamento delle competenze che è molto presente nel nostro Paese, ovvero la difficoltà a trovare le figure professionali adeguate per le imprese. Fare una giusta esperienza all’estero è una carta che lo studente o il neolaureato potrà rivendersi anche in Italia per trovare un’occupazione adeguata alle proprie competenze”.

In particolare, Stage4eu per quanto riguarda le offerte di stage offre agli utenti la possibilità di usufruire di un servizio personalizzato di push notifications. Una volta scaricata l’app, l’utente può impostare le proprie preferenze selezionando i Paesi e le aree professionali in cui vorrebbe fare lo stage; in tal modo potrà ricevere sul proprio smartphone le notifiche delle offerte di tirocinio che rispondono ai criteri selezionati.

L’applicazione può essere scaricata su Google Play per i dispositivi Android (https://play.google.com/store/apps/details?id=org.inapp.stage4eu) e su App Store per i dispositivi iOS (https://apps.apple.com/it/app/stage4eu/id1179411445). Mentre il sito web è www.stage4eu.it

Per maggiori informazioni:

Giancarlo Salemi
Portavoce presidente Inapp 

347 6312823

Ufficio stampa Inapp
338 3893383 - stampa@inapp.org