Campania - Ordinanza 26 Ottobre 2020, n. 85

Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19. Ordinanza ai sensi dell'art. 32, comma 3, della Legge 23 Dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica e dell'art. 3 del Decreto-Legge 25 marzo 2020, n. 19. Disposizioni in tema di esercizi commerciali, attività scolastica e limitazioni alla mobilità
Thesaurus: 
Emergenza sanitaria
Istruzione
Abstract: 

Il Presidente della Giunta Regionale della Campania ordina fino al 31 Ottobre 2020 che su tutto il territorio regionale è sospesa l'attività didattica in presenza per le scuole primarie e secondarie, eccetto per gli alunni affetti da disturbo autistico o diversamente abili, il cui svolgimento in presenza sia consentito da una valutazione dell'Istituto scolastico. All'Unità di Crisi regionale è dato mandato di verificare dal 31 Ottobre se disporre della riattivazione delle attività didattiche in presenza, tenendo conto dell'andamento dei contagi. E' confermata la sospensione delle attività didattiche in presenza e degli esami in presenza nelle Università, eccetto per quelle relative al primo anno se già programmate in presenza. L'attività di jogging ove svolta all'aperto e in luoghi non isolati è consentita dalle ore 06,00 alle ore 08,30, negli altri casi è consentita senza limiti d'orario, fermi gli obblighi del distanziamento indicati dal DPCM 24 Ottobre 2020. Fatto salvo quanto previsto dal DPCM 24 Ottobre 2020, a tutti gli esercizi di ristorazione è vietata la vendita con asporto, eccetto per la vendita con asporto con consegna in auto, nel rispetto delle norme di sicurezza e con prenotazione da remoto. La consegna a domicilio è permessa fino alle ore 23,00. E' fortemente raccomandato di non allontanarsi dal proprio Comune di residenza se non strettamente necessario; dalle 23,00 alle 5,00 sono consentiti solo spostamenti per esigenze lavorative, motivi di salute, situazioni di necessità o d'urgenza. Per l'intero arco della giornata è vietato fare spostamenti verso altre province della Campania, eccetto che per esigenze lavorative, familiari, scolastiche, di formazione, inclusa l'attività formativa di training, motivi socio-assistenziali, situazioni di necessità, urgenza e motivi di salute. La prova della sussistenza delle situazioni che consentono la possibilità di questi spostamenti incombe sull'interessato e consiste in un'autodichiarazione sotto la propria responsabilità. 

Visualizza e scarica l'atto: 
AllegatoDimensione
PDF icon Ordinanza 22 Ottobre 2020, n. 858.43 MB